mercoledì 29.03.2017
caricamento meteo
Sections

Alta formazione e ricerca

Piano Alte Competenze

Il Piano triennale integrato Fse, Fesr e Feasr per la ricerca, il trasferimento tecnologico e l’imprenditorialità approvato dall’Assemblea Legislativa a ottobre 2015 e le misure co-finanziate dal Fondo sociale europeo per la sua attuazione.

Il Piano triennale

Il Piano Alte Competenze è la strategia triennale che la Regione ha delineato, partendo dalle linee già tracciate nel 2014 nella Strategia di specializzazione intelligente (S3), con l'obiettivo di fare dell’Emilia-Romagna la punta avanzata della nuova manifattura che si sta ridisegnando a livello globale. Una manifattura sostenibile, connessa a servizi altamente specialistici, capace di coniugare produzione e trasferimento di conoscenza e di contaminare competenze culturali e creative con competenze tecnologiche, per trasformare contenuti in prodotti ad alto valore aggiunto.

Approvato dall’Assemblea Legislativa a ottobre 2015, il Piano è uno degli strumenti operativi che la Regione, quando ha siglato il Patto per il Lavoro, si è impegnata ad adottare per rendere effettiva l’integrazione tra i Programmi cofinanziati dai Fondi SIE (FSE, FESR e FEASR).

Oltre che sull’integrazione delle politiche e dei fondi regionali, il Piano si fonda sulla sinergia tra risorse pubbliche e private e sulla collaborazione tra gli attori dell'ecosistema regionale dell'innovazione: istituzioni, università, laboratori ed enti di ricerca, imprese. Una rete decisiva per dare vita a progettualità complesse, che possano amplificare gli esiti dell’investimento regionale, garantire intelligenza dell’intero sistema e ripensare il territorio in una dimensione globale.

La programmazione Fse

La misure che la Regione promuove nell'ambito del Programma Operativo Regionale FSE 2014-2020 in attuazione del Piano Alte competenze hanno i seguenti obiettivi specifici:

  • rafforzare i percorsi formativi di raccordo tra i diversi segmenti del sistema educativo e il mondo del lavoro, in particolare i tirocini;

  • promuovere l’accesso delle donne ai percorsi scientifici, tecnologici, tecnici e professionali;

  • sostenere misure complesse di intervento in risposta ai fabbisogni di competenze delle imprese;

  • valorizzare la dimensione di accompagnamento al lavoro, promuovendo l’apprendistato di alta formazione e ricerca;

  • valorizzare la cultura tecnica e scientifica attraverso il potenziamento di una formazione terziaria universitaria e non.

Tra le misure previste ci sono:

  • assegni formativi per percorsi di alta formazione per l’innovazione delle imprese e per l'internazionalizzazione;

  • borse per progetti di ricerca nei settori strategici di Horizon 2020 o in ambiti coerenti con le vocazioni imprenditoriali del territorio;

  • borse di dottorato di ricerca coerenti con la S3;

  • assegni di ricerca o indennità di tirocinio cofinanziati dalle imprese per il trasferimento tecnologico;

  • misure a sostegno delle transizioni tra alta formazione e lavoro;

  • assegni formativi per supportare le persone nella creazione di nuove imprese.

Prime misure attuative

La Regione ha dato il via a un piano di interventi cofinanziati con oltre 22 milioni di euro del Fondo sociale europeo per sviluppare, diffondere e applicare conoscenze strategiche per una nuova economia.

Gli interventi sono rivolti ai giovani, agli imprenditori e alle figure chiave delle imprese regionali e si suddividono in tre aree tematiche:

  • Risorse umane per un’economia digitale e per la specializzazione intelligente

  • Risorse umane per il cambiamento delle imprese

  • Risorse umane per le infrastrutture di ricerca

Risorse umane per un’economia digitale e per la specializzazione intelligente

L'intervento, articolato in più fasi, intende far acquisire ai giovani laureati competenze spendibili nel mercato del lavoro e, al contempo, portare capacità di innovazione nelle imprese, anche di piccola e media dimensione.

I percorsi sono progettati e realizzati congiuntamente da università, enti e laboratori di ricerca e imprese. I primi progetti selezionati fanno riferimento a due ambiti:

Con i progetti, la Regione ha approvato anche le prime misure da finanziare: 42 borse di dottorato, a cui seguiranno master, assegni di ricerca e corsi di perfezionamento.

Risorse umane per il cambiamento delle imprese: digitalizzazione, internazionalizzazione, sviluppo sostenibile

L'intervento finanzia misure finalizzate a sostenere processi di internazionalizzazione, digitalizzazione e sviluppo sostenibile per il riposizionamento competitivo da un lato della manifattura e dei servizi connessi, dall'altro delle imprese del terziario e del turismo.

Le misure sono articolate in percorsi di formazione continua per imprenditori e figure chiave, azioni di accompagnamento alle imprese e seminari informativi e divulgativi.

Risorse umane per le infrastrutture di ricerca: supercalcolo e big data, materiali avanzati e sistemi di produzione innovativi

L'intervento, realizzato in stretta integrazione tra Fse e Fesr, è destinato al potenziamento delle infrastrutture di ricerca negli ambit di supercalcolo e big data, materiali avanzati e sistemi di produzione innovativi, genomica, medicina rigenerativa e biobanche. Con le risorse Fse saranno cofinanziati assegni di ricerca per lo sviluppo di alte competenze in questi settori.

Per saperne di più

  • Alte competenze per la ricerca, il trasferimento tecnologico e l'imprenditorialità. Piano Triennale Integrato Fondo Sociale Europeo, Fondo Europeo di Sviluppo Regionale e Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale - Delibera di AL n. 38 del 20/10/2015
  • Approvazione del documento "Strategia regionale di ricerca e innovazione per la specializzazione intelligente" - Delibera di AL n. 164 del 25/06/2014
Azioni sul documento
Pubblicato il 25/07/2016 — ultima modifica 25/07/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it