mercoledì 22.11.2017
caricamento meteo
Sections

Apprendistato

Apprendistato professionalizzante

L'apprendistato professionalizzante è un contratto di lavoro a contenuto formativo rivolto ai giovani tra i 18 anni (17 anni se in possesso di una qualifica professionale) e i 29 anni (sino al giorno precedente il compimento del trentesimo anno).

Questo contratto può durare al massimo 3 anni, 5 per i profili professionali caratterizzanti la figura  dell'artigiano.

La formazione per l’apprendistato professionalizzante si articola in formazione di tipo professionalizzante, a cura dell’impresa (durata e modalità di erogazione sono stabilite a livello nazionale dai contratti collettivi o dagli accordi interconfederali), e formazione per l'acquisizione di competenze base e trasversali, disciplinata dalla Regione.

Per gli apprendisti assunti a partire dal 12/04/2017

A causa dell’esaurimento delle risorse per la formazione in apprendistato, in attesa del decreto del Ministero del lavoro che stanzierà le risorse per il 2017, la Regione Emilia-Romagna ha temporaneamente sospeso l’offerta pubblica di formazione per l'acquisizione di competenze base e trasversali per gli apprendisti assunti con contratto di apprendistato professionalizzate a partire dal 12/04/2017.

Con l’esaurirsi delle risorse ministeriali, di cui è già stata inviata comunicazione all’Ispettorato del lavoro interregionale e agli ispettorati territoriali, viene così meno per le imprese l’obbligo della formazione effettuata esternamente all’azienda.

Per gli apprendisti assunti prima del 12/04/2017

La formazione per l’acquisizione di competenze di base e trasversali per gli apprendisti assunti prima del 12/04/2017 è organizzata secondo i seguenti contenuti:

  • adottare comportamenti sicuri sul luogo di lavoro (formazione alla sicurezza di cui al D Lgs. n. 81/2008 regolata dall’Accordo per la formazione dei lavoratori del 21/12/2011 e successive modifiche);
  • organizzazione e qualità aziendale;
  • relazione e comunicazione nell’ambito lavorativo;
  • diritti e doveri del lavoratore e dell’impresa, legislazione del lavoro, contrattazione collettiva;
  • competenza digitale;
  • competenze sociali e civiche;
  • spirito d'iniziativa e imprenditorialità;
  • elementi di base della professione/mestiere (formazione di area professionale, finalizzata a fornire o approfondire competenze di un’area professionale del Sistema Regionale delle Qualifiche).

La scelta dell’area professionale dovrà essere fatta sulla base del profilo professionale d'inserimento dell’apprendista.

La durata della formazione di competenza regionale è di 40 ore all’anno, per arrivare a un massimo di 120 ore in tre anni, da effettuarsi all’esterno dell’azienda presso enti di formazione accreditati.

Per gli apprendisti assunti dall'1 ottobre 2015 il numero di ore di formazione dipende dal titolo di studio posseduto ed è possibile il riconoscimento della formazione effettuata in precedenti contratti di apprendistato professionalizzante.

Se in possesso di laurea o titolo almeno equivalente, la durata della formazione è di 40 ore; se in possesso di diploma di scuola secondaria di II grado o di qualifica o diploma di istruzione e  formazione professionale, la durata della formazione è di 80 ore; se privi di titolo, in possesso di licenza elementare e/o della sola licenza di scuola secondaria di I grado, la durata della formazione è di 120 ore.

Agli apprendisti che fruiscono dell’offerta formativa del nuovo catalogo regionale (DGR n. 1199/2016) e che in precedenti rapporti di apprendistato professionalizzante hanno già effettuato percorsi formativi completi, la Regione riconosce inoltre come credito le annualità di formazione già realizzate (a valere sul catalogo regionale ai sensi della DGR n.1150/2012 o a valere sul nuovo catalogo).

I percorsi di formazione per l'acquisizione di competenze di base e trasversali sono interamente finanziati dalla Regione, attraverso l’erogazione di assegni formativi (voucher) annuali del valore di 500 euro per ciascun apprendista.

Nel caso in cui l’apprendista possa far valere crediti formativi sulla sicurezza sul lavoro, come previsto dall’Accordo per la formazione dei lavoratori del 21/12/2011, le ore di formazione sulla sicurezza dovranno essere sostituite da contenuti afferenti l’area professionale e la formazione trasversale.

Apprendisti assunti con contratto di apprendistato professionalizzante stagionale

Il numero di ore di formazione è proporzionale alla durata del contratto e al titolo di studio posseduto:

Durata contratto

Ore di formazione

Senza titolo di studio

Diplomati

Laureati

0-4 mesi

12 12 12

4-6 mesi

20 16 12

Oltre 6 mesi

40 32 24

 

Il voucher riconosciuto viene riparametrato come segue: 150 euro per 12 ore, 200 euro per 16 ore, 250 euro per 20 ore, 300 euro per 24 ore, 400 euro per 32 ore, 500 euro per 40 ore.

Agli apprendisti che fruiscono dell’offerta formativa del nuovo catalogo regionale e che in precedenti rapporti di apprendistato professionalizzante hanno già effettuato percorsi formativi completi, la Regione riconosce come credito le annualità di formazione (solo se realizzate a valere sul catalogo regionale ai sensi della DGR n. 1150/2012, o a valere sul nuovo catalogo) esclusivamente se di durata uguale o superiore rispetto all'obbligazione formativa del contratto in essere. In questo caso l'obbligo formativo si intende interamente assolto.

Per accedere all’offerta formativa, i datori di lavoro devono consultare il Catalogo e prendere contatto con l’ente di formazione individuato.

Offerta formativa per gli apprendisti assunti prima del 12/04/2017

  • Approvazione della disciplina dell'offerta formativa per l'apprendistato professionalizzante e approvazione dell'invito per la validazione del Catalogo dell'offerta - Delibera di GR n. 1199 del 25/07/2016
Azioni sul documento
Pubblicato il 10/01/2017 — ultima modifica 04/05/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it