mercoledì 15.08.2018
caricamento meteo
Sections

(28/04/2018) Scuola. Riqualificazione completata, a Monticelli Terme (Pr) inaugurata la primaria “Giovannino Guareschi”: più sicura e più accogliente

Adeguamento sismico ed energetico, confort in primo piano, 10 aule didattiche. Il presidente Bonaccini: “Ogni scuola ristrutturata o nuova che viene resa disponibile per le nostre comunità un grande passo avanti per l’intera Emilia-Romagna”. I piani regionali per l’edilizia scolastica e la banda ultralarga in tutti gli istituti entro il 2020 per internet veloce: già 850 le scuole connesse, 98 nel parmense

Una scuola elementare più sicura e più accogliente per Monticelli Terme, frazione del comune di Montechiarugolo, nel parmense. Dopo i lavori per la riqualificazione e l’adeguamento alle norme sismiche ed energetiche, oggi l’edificio intitolato a Giovannino Guareschi è stato inaugurato dal presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, insieme al sindaco di Montechiarugolo, Luigi Buriola, e alla dirigente scolastica, Marianna Rusciano.

L’edificio scolastico comprende 10 aule didattiche e accoglie circa 250 alunni. I lavori hanno riguardato sia la parte sismica che l'efficientamento energetico: l’edificio, dopo la ristrutturazione, può infatti fregiarsi di una certificazione Casa/Clima di categoria "C".

Per il miglioramento sismico si è operato attraverso il rifacimento dei solai e il rafforzamento di una parte delle fondazioni; per la riqualificazione energetica, attraverso l'installazione di un cappotto termico, la sostituzione dei serramenti e l'installazione di un impianto di ventilazione forzata. Inoltre sono stati rifatti i bagni, i pavimenti, sono state tinteggiate le aule e installate lampade LED.

Interventi per un investimento complessivo di 550mila euro, 450mila stanziati dal Comune e 100mila quale contributo della Fondazione Cariparma.

“Ogni scuola ristrutturata o nuova che viene resa disponibile per le nostre comunità è un grande passo avanti per l’intera Emilia-Romagna- afferma Bonaccini-. Luoghi più sicuri e più belli per i ragazzi, gli insegnanti, il personale che vi lavora, che rassicurano genitori e famiglie, e una regione che punta sulla formazione e il sapere.  Non a caso a inizio legislatura, nel 2015, approvammo subito un piano regionale di edilizia scolastica da 140 milioni di euro, che alla fine di quest’anno avrà visto realizzati oltre 250 interventi di riqualificazione, ampliamento o costruzione di nuove strutture. E altri fondi sono disponibili, risorse importanti anche come leva di sviluppo per il settore dell’edilizia. Inoltre, abbiamo avviato il piano per avere tutte le scuole cablate con la banda larga entro il 2020, almeno 100 mega per internet veloce: 850 sono già connesse, di cui 98 nella provincia di Parma, compresa la ‘Giovannino Guareschi’ di Monticelli Terme”.

La Regione è già impegnata su una nuova programmazione per garantire continuità di investimenti sul patrimonio scolastico. Al Piano regionale pluriennale varato tre anni fa, si sono aggiunti di recente altri 110 milioni di euro stanziati dal ministero dell’Istruzione e destinati a 300 nuovi interventi di riqualificazione di edifici scolastici in Emilia-Romagna, fino ai lavori su solai e controsoffitti dove necessario. Oltre a 15,4 milioni derivanti da un nuovo mutuo Bei per altri 62 interventi.

Azioni sul documento
Pubblicato il 05/05/2018 — ultima modifica 05/05/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it