Diritto allo studio universitario

Il confronto della Regione con gli Atenei: la Conferenza Regione-Università

La Legge Regionale n. 6 del 2004 (art. 53) istituisce la Conferenza Regione-Università, presieduta dal presidente della Regione Emilia-Romagna o da un suo delegato, di cui sono membri i rettori delle Università della regione.

Con la Legge Regionale n. 6 del 18 giugno 2015, oltre alle Università di Bologna, Ferrrara, Modena e Reggio Emilia e Parma, sono state coinvolte formalmente anche le due Università lombarde Cattolica e Politecnico con sede anche in Emilia-Romagna.

La Conferenza Regione-Università svolge funzioni di proposta e consultive nelle materie connesse alle attività delle Università e, in particolare, nelle materie della cultura, della ricerca e dell'innovazione tecnologica, del sistema formativo e della sanità. Rappresenta uno strumento concreto attraverso cui alimentare il dialogo anche in materia di diritto allo studio universitario.

Azioni sul documento
Pubblicato il 21/07/2014 — ultima modifica 29/06/2015
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it