Candidatura all’elenco dei promotori di tirocini per l’attuazione del piano regionale Garanzia Giovani

Delibera di GR n. 985 del 30/06/2014, Allegato 3 - Le nuove candidature devono essere presentate entro e non oltre le ore 12.00 del 06/12/2018.
Tipologia di bando Altro
Destinatari
  • Altro
Ente
  • Regione Emilia-Romagna
Data di pubblicazione 08/07/2014
Scadenza termini partecipazione 06/12/2018 12:00
Consulta gli approfondimenti

L’invito ha l’obiettivo di individuare un elenco di soggetti promotori di tirocini formativi, che si impegnino a dare attuazione al Piano regionale Garanzia Giovani nel rispetto di quanto previsto dalla Legge regionale n. 17/2005, così come modificata dalla Legge regionale n. 7/2013, e in coerenza con quanto indicato dalle schede descrittive delle Misure del PON YEI misura 5 di cui alla deliberazione n. 475/2014 che ne costituisce il riferimento.

Soggetti promotori

Potranno candidarsi i seguenti soggetti:

  • istituzioni scolastiche statali e paritarie;
  • università statali e non statali e istituzioni di alta formazione che rilasciano titoli riconosciuti a livello nazionale ed europeo;
  • istituti tecnici superiori (ITS)
  • organismi accreditati dalla Regione Emilia-Romagna per  l'erogazione della formazione professionale
  • soggetti autorizzati dal Ministero del Lavoro all’attività di intermediazione di cui all’art. 2 del D.Lgs n.276/03, nello specifico:
    - agenzie di somministrazione e intermediazione autorizzate
    - soggetti autorizzati allo svolgimento delle attività di intermediazione per i quali l'autorizzazione del Ministero del Lavoro è subordinata alla interconnessione alla borsa continua nazionale del lavoro per il tramite del portale clic lavoro (http://www.cliclavoro.gov.it), secondo le disposizioni di cui al D.M. 20 settembre 2011 (istituti di scuola secondaria di secondo grado; università, e consorzi universitari; comuni, singoli o associati; associazioni dei datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale; patronati, enti bilaterali e associazioni senza fini di lucro che hanno per oggetto la tutela del lavoro, l'assistenza e la promozione delle attività imprenditoriali, la progettazione e l'erogazione di percorsi formativi e di alternanza, la tutela della disabilità; gestori di siti internet che svolgano la predetta attività senza finalità di lucro; l’ENPALS esclusivamente per i lavoratori dello spettacolo; Fondazione o altro soggetto giuridico dotato di personalità giuridica costituito nell'ambito del consiglio nazionale dei consulenti del lavoro per lo svolgimento a livello nazionale di attività di intermediazione)
    • i soggetti autorizzati dalla Regione Emilia-Romagna all’attività di intermediazione di cui all’art. 2 del D.Lgs n.276/03

    Potranno inoltre candidarsi quali soggetti promotori di tirocini in favore esclusivamente dei giovani che abbiano seguito percorsi terapeutici, riabilitativi e di inserimento sociale:

    • Comuni in forma singola o associata;
    • Aziende Unità Sanitarie locali;
    • Aziende Pubbliche di Servizi alla Persona;
    • soggetti gestori di strutture sanitarie per il trattamento delle dipendenze patologiche autorizzati e accreditati
    • cooperative sociali iscritte all’Albo regionale

    Caratteristiche dei tirocini

    I soggetti promotori che intendano candidarsi al presente invito dovranno indicare:

    • l’area professionale o le aree nell’ambito del sistema regionale delle qualifiche nelle quali si intende promuovere i tirocini;
    • il territorio o i territori di riferimento nei quali hanno sede, sede legale o unità locali i potenziali soggetti ospitanti
    • il titolo di studio o i titoli di studio posseduto dai giovani in favore dei quali si impegna a promuovere un tirocinio.

    Risorse finanziarie

    Al finanziamento del contributo previsto a favore dei soggetti promotori dei tirocini la Regione provvederà con le risorse di cui al Programma Operativo Nazionale per l’attuazione della Iniziativa Europea per l’Occupazione dei Giovani.

    Al promotore sarà corrisposta una remunerazione a costi standard a risultato..

    Modalità e termini per la presentazione delle operazioni

    Le candidature dovranno essere presentate attraverso l’apposita procedura applicativa web, disponibile all’indirizzo https://sifer.regione.emilia-romagna.it a partire dal 14/07/2014. Dopo l’invio telematico, la richiesta dovrà essere spedita alla Regione a mezzo raccomandata entro il giorno successivo alla presentazione telematica e comunque non oltre il giorno successivo alla scadenza del bando.


    Il Responsabile del procedimento ai sensi della L.241/90 ss.mm.ii. è il Responsabile del Servizio Attuazione degli interventi e delle politiche per l'istruzione, la formazione e il lavoro della Direzione Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell'Impresa.

    Per informazioni è possibile contattare il Servizio inviando una e-mail all’indirizzo AttuazioneIFL@Regione.Emilia-Romagna.it

    Documentazione

    Azioni sul documento

    pubblicato il 2014/07/08 17:45:00 GMT+2 ultima modifica 2018-10-01T15:38:09+02:00

    Valuta il sito

    Non hai trovato quello che cerchi ?

    Piè di pagina