Organismi

Conferenza regionale per il sistema formativo

Istituita dalle Legge regionale 12/03,  la Conferenza regionale per il sistema formativo è sede di confronto e di raccordo sulle politiche e sulla programmazione inerenti il sistema formativo.

Nominata dal Presidente della Regione, è composta da:

  • il Presidente della Giunta regionale, o l'assessore delegato;
  • i  Presidenti delle Amministrazioni provinciali, o loro delegati;
  • nove Sindaci, o loro delegati, di Comuni indicati dalla Conferenza Regione-Autonomie locali,
  • il Direttore dell'Ufficio scolastico regionale o suo delegato;
  • diciotto rappresentanti delle istituzioni scolastiche, designati nel numero di due per ogni territorio provinciale;
  • sei rappresentanti indicati dagli organismi di formazione professionale accreditati;
  • un rappresentante per ogni università avente sede legale nel territorio regionale;
  • per il territorio di Piacenza, un rappresentante designato in accordo fra le Università ivi operanti e gli enti locali;
  • un rappresentante dell'Unione regionale delle Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura.

La Conferenza ha compiti di proposta in ordine agli indirizzi ed alla programmazione degli interventi del sistema formativo e di verifica dei relativi esiti. Essa esprime parere in merito ai piani per l'offerta formativa e per l'organizzazione della rete scolastica, ed agli atti relativi al sistema formativo di particolare rilevanza.

Comitato di coordinamento istituzionale

Istituito dalle Legge regionale 12/03,  il Comitato di coordinamento istituzionale è sede di partenariato e di collaborazione istituzionale fra Regione, Province e Comuni, in merito alle politiche per l’istruzione, la formazione e il lavoro.
Nominato dal Presidente della Regione, è composto da:

  • il Presidente della Giunta regionale, o l'assessore delegato, componente della Conferenza regionale per il sistema formativo, che lo presiede;
  • i Presidenti delle Amministrazioni provinciali, o loro delegati, componenti della Conferenza regionale per il sistema formativo;
  • i nove Sindaci, o loro delegati, componenti della Conferenza regionale per il sistema formativo.

Il Comitato esprime parere sugli indirizzi regionali delle politiche dell'istruzione, della formazione professionale e del lavoro, nonché sui conseguenti atti generali applicativi. Al Comitato spetta anche la formulazione di proposte relativamente allo sviluppo del sistema formativo.

Commissione regionale tripartita

Istituita dalle Legge regionale 12/03,  Commissione regionale tripartita è sede concertativa di proposta, verifica e valutazione in merito al sistema formativo e alle politiche del lavoro di competenza regionale.
La Commissione, nominata dal Presidente della Regione è composta da:

  • l'assessore regionale competente, che la presiede;
  • sei componenti effettivi e sei supplenti, designati dalle organizzazioni sindacali dei lavoratori più rappresentative a livello regionale;
  • sei componenti effettivi e sei supplenti, designati dalle organizzazioni dei datori di lavoro più rappresentative a livello regionale;
  • consigliere di parità.

La Commissione esprime parere sugli indirizzi regionali delle politiche dell'istruzione, della formazione professionale e del lavoro, nonché sui conseguenti atti generali applicativi.

Azioni sul documento
Pubblicato il 23/05/2011 — ultima modifica 03/03/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it