Opportunità per le imprese

immagini_per_sito11.jpgPer sostenere e accompagnare la ripresa produttiva nelle aree colpite dal sisma, la Regione ha messo a disposizione delle imprese risorse per la formazione dei lavoratori.

I percorsi formativi, selezionati tramite bandi, sono stati realizzati da enti accreditati in base alle esigenze delle imprese e al contesto economico-produttivo dei territori. 

L’obiettivo, comune a tutti i 108 interventi approvati, è stato favorire l’innovazione dei sistemi produttivi, innalzando le competenze professionali di tutto il personale, dagli imprenditori ai dipendenti. 

Sono stati inoltre previsti incentivi per le imprese che assumessero lavoratori a tempo indeterminato.

Tutte le misure sono state finanziate con risorse del Contributo di solidarietà del Fondo sociale europeo.

Oppurtunità per le imprese dei territori colpiti dal sisma

Piani formativi

Corsi di formazione integrati da azioni di accompagnamento, volti a supportare le imprese nei processi di riorganizzazione, riposizionamento e ripresa produttiva, attraverso l’innalzamento delle competenze dei lavoratori.

Piani complessi di intervento per il lavoro

Misure di intervento complesse e coordinate, progettate per rispondere a specifiche situazioni di difficoltà, dovute a crisi aziendali o di specifiche filiere (comprese imprese che hanno avuto un danno indiretto a causa del sisma). I piani complessi sono stati finalizzati a supportare le imprese nei processi di ripensamento strategico, riorganizzazione e ristrutturazione aziendale, affrontando in modo mirato l’emergenza occupazionale occorsa dopo il sisma.

Incentivi per l'assunzione

Per accompagnare la ripresa nei comuni più colpiti dal sisma, la Regione ha messo a disposizione delle imprese anche una misura di agevolazione finanziaria.

Alle imprese e agli altri soggetti dei comuni terremotati delle province di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia che, nel corso del 2013, hanno assunto a tempo indeterminato persone disoccupate o inoccupate la regione ha offerto incentivi di 7.000 euro, se il neo-assunto era un uomo, e di 8.000 euro, se ad essere assunta è stata una donna.

Gli incentivi sono stati assegnati tramite bando (consulta le procedure di liquidazione).

Azioni sul documento

pubblicato il 2013/02/22 10:55:00 GMT+2 ultima modifica 2018-10-26T16:20:57+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina