Formazione per cinema e spettacolo

Interventi per la formazione delle figure dello spettacolo dal vivo

La Regione sostiene il sistema dello spettacolo finanziando, con risorse del Fondo sociale europeo, percorsi formativi per innalzare le competenze delle figure professionali che lavorano nel settore e per formare nuove figure altamente qualificate.
banner spettacolo corsi.jpg

La programmazione regionale per promuovere lo spettacolo

La Regione Emilia-Romagna sostiene il sistema dello spettacolo dal vivo per il suo valore sociale, culturale e formativo e come leva determinante per lo sviluppo economico del territorio.

Con la legge regionale n. 13 del 1999, ha definito le finalità e le tipologie di intervento in questa materia, ponendo il pluralismo culturale e la qualità artistica alla base di ogni azione. L’attuazione della legge è realizzata attraverso un programma pluriennale. Il programma per il triennio 2016/2018 è stato approvato dall’Assemblea legislativa il 2 febbraio del 2016.

Il 16 marzo 2018 la Regione ha inoltre approvato la legge regionale n. 2 per lo sviluppo del settore musicale, che all’art. 6 prevede che vengano promosse iniziative a sostegno di un'occupazione qualificata nei settori connessi alle attività musicali e iniziative di formazione per promuovere l’innalzamento delle competenze in ambito musicale.

Con le risorse della Regione vengono finanziate la produzione e distribuzione di spettacoli e l’organizzazione di rassegne e festival in tutti i settori dello spettacolo dal vivo: prosa, teatro di ricerca, teatro per ragazzi, musica, danza, attività multidisciplinari e circo contemporaneo.

Formazione per lo spettacolo dal vivo

La formazione è un fattore chiave per rafforzare e innovare le realtà di produzione artistica, diversificare l’offerta culturale e offrire maggiori possibilità di occupazione sul territorio.

Con le risorse del Fondo sociale europeo, la Regione finanzia percorsi formativi per fornire alle diverse figure che operano e intendono operare nello spettacolo alte competenze in diverse specializzazioni, dalla musica alla danza, dal teatro all’opera.

Le azioni formative sono finalizzate a:

  • aggiornare o qualificare le conoscenze e le competenze acquisite in percorsi educativi, formativi (formali, informali e non formali), in esperienze professionali e non professionali,
  • specializzare e ricomporre conoscenze e competenze acquisite attraverso una formazione formale, non formale e informale o esperienze professionali e non professionali,
  • ricomporre e tradurre in competenze professionali conoscenze e competenze acquisite in percorsi formali di alta formazione terziaria.

Nel periodo 2015/2017 sono stati programmati quasi 50 progetti, rivolti a oltre 500 persone. Le misure - progettate dagli organismi di formazione insieme alle istituzioni e alle realtà di produzione artistica che costituiscono il sistema dello spettacolo - hanno risposto a obiettivi formativi differenti: percorsi di alta formazione (300/1.000 ore) a sostegno dell’innovazione del sistema regionale dello spettacolo; percorsi di formazione professionalizzanti (240/600 ore) per conseguire un certificato di competenze o una qualifica professionale; percorsi di formazione permanente (50/150 ore) per acquisire competenze tecniche, professionali e trasversali

Il sistema dello spettacolo dal vivo in Emilia-Romagna

Nel panorama nazionale, il sistema emiliano-romagnolo dello spettacolo dal vivo è tra i più articolati e dinamici e la regione occupa una posizione di primo piano nei diversi comparti della domanda, offerta, occupazione e attrazione di finanziamenti statali.

In Emilia-Romagna sono 377 le sedi attive di spettacolo dal vivo, di cui 251 con programmazione continuativa (il dato è del 2012). Una rete diffusa in tutto il territorio, nei capoluoghi come nei piccoli centri, che conta 95 teatri storici. L'offerta è ricca e articolata, con un'affluenza di pubblico fra le più alte d'Italia.

Il sistema regionale dello spettacolo dal vivo sviluppa esperienze di eccellenza in tutti i settori. La presenza di numerosi enti, istituzioni e manifestazioni di rilievo internazionale, di corsi universitari e formativi, oltre a determinare l'alto livello qualitativo di artisti, tecnici e personale organizzativo di imprese e istituzioni, contribuisce a creare un terreno fertile per l’innovazione e la sperimentazione sia dal punto di vista artistico sia organizzativo e finanziario.

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/10/29 16:34:14 GMT+1 ultima modifica 2018-10-29T16:34:14+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina