Emilia-Romagna: il 75% dei giovani che si sono laureati nel 2014 è occupato

Nell'indagine nazionale di Almalaurea la condizione degli ex studenti degli atenei di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia, Parma.

Il 27 aprile è stata presentata la XVIIII Indagine sulla condizione dei laureati in Italia realizzata da Almalaurea, consorzio istituito nel 1994 per facilitare l’accesso dei giovani universitari al mondo del lavoro ed agevolare le aziende nella ricerca di personale qualificato. Una realtà che conta oggi l'adesione di 73 atenei su tutto il territorio nazionale.

Per quanto riguarda l'Emilia-Romagna, l'indagine prende in considerazione gli ex studenti delle università di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia, Parma che hanno conseguito la laurea di primo e di secondo livello nel 2014, 2012 e 2010, intervistati rispettivamente a uno, tre e cinque anni dal titolo.

Dalle interviste emerge che il 75% dei laureati del 2014 a un anno dalla conclusione degli studi ha un posto di lavoro, compresi i percorsi di formazione retribuita. Per chi si ferma alla laurea triennale, ad un anno dal titolo il tasso di occupazione è invece del 72%.

A cinque anni dal titolo magistrale, sale invece all'89% la percentuale dei laureati occupati, il 69%. dei quali con un'occupazione stabile, con una retribuzione netta mensile di 1.414 euro. L'81% è inserito nel settore privato, il 14% nel pubblico, il 5% nel non-profit. I servizi assorbono il 70% dei laureati intervistati mentre l'industria ne accoglie il 28%.

Per saperne di più

Azioni sul documento
Pubblicato il 29/04/2016 — ultima modifica 29/04/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it