A te la parola, nuova campagna di semplificazione del linguaggio delle politiche di coesione

L’Agenzia per la coesione territoriale lancia un progetto partecipativo sui social

La semplificazione del linguaggio è una delle finalità che l’Agenzia per la coesione territoriale ha individuato tra le priorità di comunicazione per raggiungere l’obiettivo di una azione di trasparenza nei confronti dei cittadini, che deve iniziare da una sostanziale apertura del linguaggio istituzionale.

Per questo l’Agenzia ha lanciato il progetto A te la parola, una serie di messaggi, pubblicati via social media una volta al mese, tramite cui l’Agenzia chiede quale termine le persone vorrebbero fosse spiegato.

Si tratta di un nuovo strumento per coinvolgere direttamente i cittadini nella realizzazione del dizionario Le Parole della Coesione, la rubrica progettata dall’Agenzia per la coesione territoriale con l’obiettivo di spiegare i termini della politica di coesione, semplificare il linguaggio, svelare il significato delle sigle e approdare, infine, a una comunicazione libera dal gergo burocratico, arricchendo sempre più, grazie anche all’intervento degli utenti, il dizionario che è attivo e disponibile online da luglio 2018.

I canali per partecipare a questa nuova campagna A te la parola sono Twitter @AgenziaCoesione e l’account Instagram @agenzia_coesione; qui è possibile commentare il post pubblicato proponendo un termine poco chiaro o una sigla riscontrata nella comunicazione relativa ai fondi europei ma di difficile comprensione. In alternativa è possibile lanciare una parola postando un messaggio che contenga la mention dell’Agenzia e l’hashtag #atelaparola.

Il glossario della coesione vuole rendere le politiche di coesione più chiare e comprensibili, anche sulla base delle esigenze di comprensione espresse direttamente dai cittadini, diventando così un lavoro collettivo che non si fondi esclusivamente sulla strategia comunicativa dell’Agenzia.
Il progetto vuole in ultimo aiutare l’opinione pubblica nella lettura di un tema complesso e articolato come quello dei Fondi europei fornendo strumenti utili per una piena consapevolezza e una diffusa capacità di comprensione e approfondimento.

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/11/13 13:22:37 GMT+1 ultima modifica 2018-11-13T13:22:37+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina