Cinema, audiovisivo e spettacolo dal vivo: due bandi da quasi 4 milioni

L'assessore Bianchi: "Formazione professionisti altamente specializzati".

L’Emilia-Romagna punta con decisione allo sviluppo dell’industria cinematografica, audiovisiva e al sistema regionale dello spettacolo dal vivo. E lo fa anche aumentando i fondi destinati alla formazione di coloro i quali vogliono affacciarsi a questo mondo.

A disposizione ci sono 3 milioni 850 mila euro, 650 mila euro in più rispetto allo scorso anno, per due bandi rivolti agli enti di formazione accreditati, che dovranno ora progettare azioni formative in questi ambiti specifici, anche valorizzando collaborazioni con imprese e istituzioni qualificative del territorio. 

“Da inizio legislatura abbiamo già finanziato attività formative per lavorare nel cinema, nella produzione di audiovisivi e nello spettacolo dal vivo per un valore di circa 6,5 milioni di euro - sottolinea l’assessore regionale alla Formazione e al lavoro, Patrizio Bianchi. Con questi bandi continuiamo ad investire sui talenti e sulle aspirazioni dei giovani e su un settore, quello della cultura e della creatività, cuore della nuova industria, che in Emilia-Romagna ha radici profonde, maestri straordinari e soprattutto grandi potenzialità, anche occupazionali”.

Bando spettacolo dal vivo

Per lo spettacolo dal vivo sono disponibili 2,5 milioni di euro (500 mila euro in più rispetto allo scorso anno) di risorse del Fondo sociale europeo, per tre tipi di interventi formativi finanziabili: percorsi di formazione (240-600 ore) per il conseguimento di una qualifica professionale dell’area “Produzione artistica dello spettacolo”; percorsi di formazione permanente (50-150 ore) per persone già in possesso di conoscenze in quell’area professionale e che abbiano necessità di nuove competenze tecniche; percorsi di alta formazione (300-1.000 ore) per acquisire alte competenze specialistiche, a sostegno dei processi di qualificazione, rafforzamento e innovazione del sistema regionale dello spettacolo dal vivo.

Priorità sarà data ai progetti formativi presentati da un partenariato socio economico ampio e pertinente, in coerenza con la “Strategia regionale di ricerca e innovazione per la specializzazione intelligente”, e con una attenzione particolare all’internazionalizzazione, per rafforzare in questo senso i sistemi produttivi regionali.
I progetti devono essere presentati entro il 24 maggio 2018.

Bando cinema e audiovisivo

Il bando per il cinema e l’audiovisivo è finanziato con 1 milione 350 mila euro di risorse sempre del Fse. Potranno essere candidati progetti riguardanti percorsi di formazione (240-600 ore) per il conseguimento di una qualifica professionale dell’area  “Produzione artistica dello spettacolo”; percorsi di formazione permanente (35-70 ore) per la valorizzazione delle competenze tecnico-professionali  necessarie per la permanenza nel mercato del lavoro e per la mobilità professionale; oppure, percorsi di alta formazione (300-1.000 ore) a sostegno dei processi di innovazione e qualificazione del settore del cinema e dell’audiovisivo regionale. I progetti proposti dovranno fondarsi su un partenariato socio-economico con le imprese, eventualmente allargato a enti e istituzioni, formalizzato in un protocollo di collaborazione. Il bando scade il 15 maggio 2018.

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/04/23 09:30:00 GMT+1 ultima modifica 2018-05-18T13:51:00+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina