mercoledì 23.08.2017
caricamento meteo
Sections

Cinema: 350mila euro per qualificare festival e rassegne con azioni formative

L'invito scade a febbraio 2017. Bianchi: “Continuiamo a promuovere un sistema di competenze per questo settore”.

Ammontano a 350 mila euro le risorse del Fondo sociale europeo stanziate dalla Regione Emilia-Romagna con l’obiettivo di valorizzare le potenzialità di festival e rassegne cinematografiche emiliano-romagnole in termini di opportunità di crescita delle competenze delle persone.

L’invito, il terzo approvato dalla Giunta in attuazione degli obiettivi di promozione e sviluppo di nuove competenze del Programma regionale in materia di cinema e audiovisivo, è rivolto agli enti accreditati che potranno inviare le loro proposte entro il 2 febbraio 2017.

«Abbiamo già finanziato percorsi per oltre 300 persone con un investimento di 900 mila euro, per formare professionisti in grado di rispondere alle richieste di un settore, quello cinematografico e dell’audiovisivo, ad alto potenziale di sviluppo - afferma l’assessore regionale Patrizio Bianchi - Con questo invito vogliamo continuare a promuovere un sistema di competenze tecniche e professionali del settore, valorizzando e qualificando i festival e le rassegne del nostro territorio che già svolgono una funzione strategica in termini di incremento e diversificazione del pubblico e di circolazione delle opere da una parte e dall’altra in termini di innovazione, sviluppo economico e promozione del territorio».

I percorsi finanziati dovranno permettere di acquisire nuove e qualificate competenze che intercettino le opportunità di lavoro di un settore che evidenzia la capacità di generare nuova occupazione e sostenere la qualificazione delle differenti professionalità che già vi operano per favorirne un pieno e qualificato inserimento nel mercato del lavoro.

Due le tipologie di progetti finanziabili:

  • percorsi di alta formazione (200-600 ore) a sostegno dell'innovazione e qualificazione del settore del cinema e dell’audiovisivo regionale, rivolti a persone con conoscenze capacità attinenti, acquisite in contesti di apprendimento formali, non formali o informali;
  • percorsi di formazione permanente (24-48 ore) funzionali a sostenere l’integrazione e la permanenza nel mercato del lavoro e la mobilità professionale di giovani e adulti con conoscenze-capacità attinenti acquisite in contesti di apprendimento formali, non formali o informali, ad eccezione delle persone inoccupate o inattive.

Le proposte formative dovranno fondarsi su un partenariato con soggetti con sede in Emilia-Romagna che organizzino e realizzino festival e rassegne di rilievo regionale, nazionale e internazionale in ambito cinematografico e audiovisivo sul territorio, eventualmente allargato alle imprese del settore e/o altre istituzioni.

Per saperne di più

  • Delibera di GR n. 2168 del 13/12/2016 - Approvazione del “Terzo invito a presentare operazioni in attuazione del Programma regionale in materia di cinema e audiovisivo ai sensi della L.R. n. 20/2014 PO FSE 2014/2020 Obiettivo tematico 10. Priorità di investimento 10.4”



Azioni sul documento
Pubblicato il 30/12/2016 — ultima modifica 30/12/2016
< archiviato sotto: , , >
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it