Rete politecnica

Tecnico di gestione del processo edile con specializzazione in rigenerazione urbana

Percorso IFTS organizzato a Bologna nel 2017/2018 dall'ente di formazione accreditato Istituto per l'Istruzione Professionale dei Lavoratori Edili della Provincia di Bologna (Rif. PA 2017-7571/RER)

Il percorso, co-finanziato da risorse del Fondo sociale europeo, è gratuito.

Al termine si consegue un certificato di specializzazione tecnica superiore valido a livello nazionale.

Sede di svolgimento

Bologna, Via del Gomito 7 (presso I.I.P.L.E. - Istituto Istruzione Professionale Lavoratori Edili della provincia di Bologna)

Durata

800 ore, di cui 240 di stage

Periodo di svolgimento

Novembre 2017 – luglio 2018

Contatti

Referente: Luisa Sileni
Tel. 051 327605
E-mail: luisasileni@edili.com

www.edili.com

Specializzazione tecnica nazionale

Tecniche di organizzazione e gestione del cantiere edile

Descrizione del profilo

Il profilo professionale è quello di tecnico di conduzione del cantiere edile, in grado di coordinare il processo di costruzione e/o ristrutturazione, presidiare gli aspetti programmatori, gestionali e di controllo dell’esecuzione dei lavori, nell’ottica dell’ottimizzazione delle risorse impiegate. Questa figura sa riconoscere e affrontare imprevisti e varianti relativi alla gestione della commessa, interviene sugli aspetti connessi alla sicurezza, è in grado di applicare soluzioni in materia di efficienza energetica, avvalendosi del supporto di impiantisti. Effettua inoltre l’analisi dei fabbisogni manutentivi, pianificando gli interventi volti al mantenimento del patrimonio immobiliare e alla riqualificazione, comprese le azioni di contenimento energetico, è in grado di occuparsi di interventi per la sicurezza statica e il consolidamento strutturale sia negli edifici esistenti che nelle nuove realizzazioni edilizie.

Contenuti del percorso

Programmazione dei lavori e gestione del cantiere; pianificazione e controllo della produzione ed i processi; metodi e strumenti matematici per la gestione del cantiere; gestione della contabilità di cantiere, gestione della sicurezza e delle procedure di qualità ed ambiente; software di modellazione virtuale BIM (Building Information Modeling) nell'industria delle costruzioni; programmazione e gestione della manutenzione del patrimonio esistente; sismica ed elementi di riqualificazione energetica degli immobili; strumenti di comunicazione e tecniche di lavoro di gruppo; comunicare in lingua inglese.

Numero partecipanti

20. Ulteriori 5 posti saranno riservati ad apprendisti contrattualizzati da imprese sottoscrittrici di specifico protocollo con l'istituzione formativa per il conseguimento del certificato di specializzazione tecnica superiore.

Attestato rilasciato

Al termine del percorso, previo superamento dell’esame finale, sarà rilasciato un Certificato di specializzazione tecnica superiore in Tecniche di organizzazione e gestione del cantiere edile.

Destinatari e requisiti d’accesso

Giovani e adulti, non occupati o occupati, in possesso del diploma di istruzione secondaria superiore. L’accesso è consentito anche a coloro che sono stati ammessi al quinto anno dei percorsi liceali e a coloro che sono in possesso del diploma professionale conseguito in esito ai percorsi di quarto anno di Istruzione e Formazione Professionale. Inoltre, possono accedere anche persone non diplomate, previo accertamento delle competenze acquisite in precedenti percorsi di istruzione, formazione e lavoro.

Iscrizione

Iscrizioni entro il 30/10/2017.

Criteri di selezione

  • Questionario a risposta multipla riferito ad aspetti di cultura generale (domandedi carattere linguistico e logico matematico).
  • Colloquio volto a rilevare interesse, disponibilità, motivazioni.

Nello specifico, il colloquio consentirà di: ricostruire e analizzare le esperienze formative, lavorative ed extralavorative per evidenziare le conoscenze e abilità già possedute in relazione al profilo professionale e al percorso formativo; evidenziare e approfondire la figura professionale oggetto del corso, le potenzialità di inserimento nei diversi settori economici, la capacità di assorbimento sul mercato locale, la mobilità sul territorio nazionale; indagare, in modo più approfondito la spinta motivazionale a intraprendere questo nuovo percorso di apprendimento, insieme alla volontà a mettersi/rimettersi in gioco; valutare e autovalutare la disponibilità a sottoscrivere l'impegno che il corso richiede (patto formativo).

Ente di formazione

I.I.P.L.E. - Istituto Istruzione Professionale Lavoratori Edili della provincia di Bologna

Soggetti che partecipano alla progettazione e realizzazione del percorso

Scuola capofila: I.I.S. Paolini – Cassiano da Imola

Imprese: Galileo Ingegneria srl, Ricerca e Progetto – Galassi Mingozzi e Associati, EMILFIDES, ANCEBOLOGNA - Collegio Costruttori Edili, CNA Bologna, Ordine degli Ingegneri della provincia di Bologna, Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Bologna, Collegio dei Geometri e Geometri Laureati di Bologna, Certimac, Scuola Sicurezza Formazione Edilizia della Romagna Accorpata –Sfera, Consorzio Formedil Emilia-Romagna.

Università:
Università di Bologna – Scuola di Ingegneria ed Architettura

 

Operazione Rif. PA 2017-7571/RER approvata con Deliberazione di Giunta Regionale n. 953 del 28/06/2017

Azioni sul documento
Pubblicato il 12/09/2016 — ultima modifica 01/08/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it