Tirocini

Tipologie di tirocinio

La Regione disciplina quattro tipologie di tirocinio extra curriculare, con destinatari, obiettivi e durate differenti.

A) Tirocinio formativo e di orientamento

Obiettivi

Accompagnare i giovani nella transizione tra il percorso formativo (scuola, formazione professionale, università ) e il lavoro, attraverso un'esperienza di formazione svolta a diretto contatto con il mondo del lavoro.

Destinatari

Persone che hanno conseguito un titolo studio al massimo da 1 anno.

Durata

6 mesi al massimo, comprese eventuali proroghe.

B) Tirocinio di inserimento/reinserimento al lavoro

Obiettivi

Favorire l'inserimento e il reinserimento delle persone nel mercato del lavoro.

Destinatari

Inoccupati, disoccupati, lavoratori in mobilità  e lavoratori in cassa integrazione (questi ultimi sulla base di specifici accordi).

Durata

1 anno al massimo, comprese eventuali proroghe.

C) Tirocinio di orientamento e formazione o di inserimento/reinserimento per persone con disabilità  e in condizione di svantaggio

Obiettivi

Agevolare le scelte professionali delle persone in difficoltà  e favorire il loro inserimento o reinserimento nel mondo del lavoro.

Destinatari

Soggetti con disabilità (legge 68/99, persone svantaggiate (legge 381/1991, art. 4), richiedenti asilo, titolari di protezione internazionale o umanitaria e persone in percorsi di protezione sociale.

Durata

1 anno al massimo, comprese eventuali proroghe, 2 anni nel caso di soggetti con disabilità. Sono previste deroghe che consentono di ripetere di questa tipologia di tirocinio.

Indennità

In deroga, può essere corrisposta da un soggetto diverso dal soggetto ospitante, per esempio dalla -Pubblica Amministrazione.

D) Tirocinio di orientamento, formazione e inserimento o reinserimento finalizzato all'inclusione sociale, all'autonomia delle persone e alla riabilitazione

Obiettivi

Favorire l'inclusione sociale, l'autonomia e la riabilitazione di persone che hanno una particolare vulnerabilità  e fragilità , anche in termini di distanza dal mercato del lavoro

Destinatari

Persone prese in carico dai servizi sociali e/o sanitari (Comuni, Unioni di Comuni, Aziende Unità  Sanitarie Locali - AUSL, Aziende Servizi alla Persona - ASP, Ministero della Giustizia).

Durata

Massimo 2 anni, comprese le proroghe. Sono previste deroghe che consentono di ripetere di questa tipologia di tirocinio.

Indennità

In deroga, può essere corrisposta da un soggetto diverso dal soggetto ospitante. Di norma viene corrisposta dall'ente che ha in carico il tirocinante.

Deroghe

Per favorire al massimo la formazione e l'inclusione sociale delle persone che hanno particolari difficoltà di inserimento nel mercato del lavoro, la Regione ha previsto la possibilità di applicare alla normativa che riguarda queste ultime due tipologie di tirocinio (C e D) alcune deroghe, che riguardano, per esempio, l'importo dell'indennità, la durata e la ripetibilità .

Altre tipologie di tirocinio

Non sono disciplinate dalle norme regionali le seguenti tipologie di tirocinio:

  • i tirocini curriculari (stage), ossia i percorsi inclusi in processi di apprendimento formale svolti all'interno dei piani di studio degli istituti scolastici e delle università  e durante i percorsi formativi;
  • i periodi di pratica professionale;
  • i tirocini transnazionali;

  • i tirocini per soggetti extracomunitari promossi all'interno delle quote di ingresso;

  • i tirocini estivi.

Azioni sul documento
Pubblicato il 17/03/2014 — ultima modifica 20/07/2017
Avviso

La procedura per compilare e inviare alla Regione convenzione e progetto formativo per l’attivazione di un tirocinio si svolge online sul portale Lavoro per Te.

Piattaforma gestione tirocini

 
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it