Operazioni formative e di politica attiva a supporto dell'inserimento e della permanenza nel lavoro delle persone con disabilità - anno 2020

Fondo Regionale Disabili - Delibera di Giunta regionale n. 1153 del 14/09/2020 - Allegato 1
Stato
Aperto
Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Chi può fare domanda
  • Scuole, università, enti di formazione
  • Soggetti accreditati
Data di pubblicazione 15/09/2020
Scadenza termini partecipazione 28/10/2020 12:00

Presentazione candidatura

Obiettivi

L’Invito intende dare attuazione a quanto previsto dalla deliberazione di Giunta regionale n. 333 del 14/04/2020, rendendo disponibili opportunità formative e misure di politica attiva del lavoro finalizzate a consentire l’accesso, la permanenza e la qualificazione dell’occupazione delle persone con disabilità.

L’obiettivo dell’Invito è rendere disponibile un’offerta che permetta di accompagnare le persone inviate nominativamente dagli Uffici del collocamento mirato e/o dalle équipe multiprofessionali ai sensi della Legge regionale n. 14/2015 nella fruizione delle singole misure, anche integrate tra di loro, così come riportate nel Patto o Accordo di servizio siglato tra il destinatario e l’operatore pubblico.

Destinatari

  • persone disabili in cerca di lavoro iscritte al collocamento mirato secondo quanto previsto dalla Legge n. 68/99
  • persone disabili ai sensi della Legge 68/99 occupate e persone con disabilità acquisita in costanza di rapporto di lavoro.

L’individuazione dei destinatari e delle misure da erogare è a cura degli Uffici del collocamento mirato e/o delle équipe multiprofessionali ai sensi della Legge regionale n. 14/2015. I nominativi saranno inoltrati al soggetto attuatore per l’attivazione dei percorsi previsti nel Patto o Accordo di servizio.

Attività finanziabili

Possono essere candidate operazioni che, nell’integrazione e articolazione dei diversi progetti che le costituiscono, rendano disponibili ai destinatari tutte le misure formative e di politica attiva di cui al Programma annuale 2020, di seguito elencate:

  • orientamento individuale e di gruppo
  • azioni di accompagnamento nei percorsi individuali
  • azioni di accompagnamento all’autoimprenditorialità
  • attività di sostegno alle persone nei contesti formativi o lavorativi
  • tirocini e relativo servizio di formalizzazione delle competenze in esito nonché erogazione dell’indennità di partecipazione
  • formazione e certificazione delle competenze, con previsione dell’indennità di frequenza:
    • formazione permanente
    • formazione progettata con riferimento al Sistema Regionale delle Qualifiche
    • certificazione delle competenze comprese in una o più unità di competenze del Sistema Regionale delle Qualifiche
    • certificazione delle competenze per l’acquisizione di una qualifica presente nel Sistema Regionale delle Qualifiche

Per consentire la piena fruizione delle diverse opportunità e delle diverse misure orientative, formative e di politica attiva del lavoro, può essere riconosciuto il rimborso dei trasporti speciali nei limiti di quanto previsto dalla Deliberazione di Giunta regionale n.1298/2015. Può inoltre essere riconosciuto il rimborso di ulteriori misure di sostegno eventualmente necessarie a consentire la piena fruizione delle diverse opportunità e delle diverse misure orientative, formative e di politica attiva del lavoro, relative ad abbonamenti prepagati per la connettività finalizzati alla fruizione della formazione da remoto.

Soggetti ammessi alla presentazione della candidatura

Possono candidare operazioni a valere sul presente Invito, in qualità di soggetti gestori titolari:

  • gli organismi accreditati per l’ambito della Formazione superiore o per l’ambito Formazione continua e permanente e per l’ambito aggiuntivo Utenze Speciali ai sensi della deliberazione di Giunta regionale n. 177/2003 e ss.mm.ii. o che abbiano presentato domanda di accreditamento per tali ambiti entro la data di scadenza del presente Invito
  • i soggetti accreditati per la realizzazione di servizi per il lavoro - Area 2 Supporto all’inserimento lavorativo e all’inclusione sociale di soggetti fragili e vulnerabili ai sensi di quanto previsto dalla deliberazione di Giunta regionale n. 1959/2016 o che abbiano presentato domanda di accreditamento per tale ambito entro la data di scadenza del presente Invito, per uno degli ambiti distrettuali coerenti con l’azione su cui l’operazione viene candidata, e quindi compreso nel territorio dell’Ufficio del collocamento mirato di riferimento.

Risorse

Le risorse pubbliche disponibili per la realizzazione delle iniziative afferenti al presente Invito sono complessivamente pari a euro 5.000.000 di cui al Fondo regionale per l'occupazione delle persone con disabilità di cui all’Art. 19 della Legge Regionale n.17/2015. Le risorse disponibili per ciascuna azione, definita in riferimento ai singoli Uffici di collocamento mirato, sono le seguenti:

Azione

Uffici del collocamento mirato

Risorse

1 Collocamento mirato PIACENZA 343.532,00
2 Collocamento mirato PARMA 561.080,00
3 Collocamento mirato REGGIO EMILIA 498.005,00
4 Collocamento mirato MODENA 772.306,00
5 Collocamento mirato BOLOGNA 998.210,00
6 Collocamento mirato FERRARA 436.707,00
7 Collocamento mirato RAVENNA 424.885,00
8 Collocamento mirato FORLI’ CESENA 455.300,00
9 Collocamento mirato RIMINI 509.975,00
  TOTALE € 5.000.000,00

Le operazioni approvate potranno essere finanziate in overbooking con risorse Por Fse 2014/2020.

Modalità e termini per la presentazione della candidatura

Le operazioni devono essere compilate esclusivamente attraverso l’apposita procedura applicativa web e devono essere inviate alla Pubblica Amministrazione per via telematica entro e non oltre le ore 12.00 del 28/10/2020, pena la non ammissibilità.

La richiesta di finanziamento, completa degli allegati, deve essere inviata via posta elettronica certificata all’indirizzo AttuazioneIFL@postacert.regione.emilia-romagna.it, entro e non oltre il giorno successivo alla scadenza telematica prevista, pena la non ammissibilità. La domanda, firmata digitalmente dal legale rappresentante del soggetto richiedente, deve essere in regola con le norme sull’imposta di bollo. I soggetti esenti devono indicare nella domanda i riferimenti normativi che giustificano l’esenzione.

L’Accordo di partenariato, di cui al punto D., sottoscritto dalle parti, deve essere inviato tramite l’apposita procedura applicativa web.

Tempi ed esiti delle istruttorie

Gli esiti delle valutazioni delle operazioni presentate saranno sottoposti all’approvazione della Giunta regionale entro 90 giorni dalla data di scadenza del presente Invito.

Termine per l’avvio delle attività

Le operazioni devono essere attivate di norma entro 60 giorni dalla data di pubblicazione dell'atto di finanziamento sul sito web istituzionale nella sezione Amministrazione trasparente e concludersi di norma entro 12 mesi dall’avvio.

Trattamento dei dati

I dati dei beneficiari sono pubblicati in formato aperto ed elaborati ai fini della prevenzione del rischio di frodi e irregolarità.

Obblighi di pubblicazione

Si richiama l’impegno relativo al rispetto degli obblighi di pubblicazione di cui all’art. 1, commi 125 e 126 della legge 124 del 2017.


Responsabile del procedimento è il Responsabile del Servizio Attuazione degli interventi e delle politiche per l’istruzione, la formazione e il lavoro della Direzione Economia della conoscenza, del lavoro e dell'impresa

Per informazioni AttuazioneIFL@regione.emilia-romagna.it

Materia: Istruzione e formazione
Finanziato con fondi europei: FSE

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina