Servizio di formalizzazione delle competenze in esito ai tirocini

Pr Fse Plus 2021-2027. Priorità 1. Occupazione - Delibera di GR n. 2328 del 27/12/2022, Allegato 1
Stato
Aperto
Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Chi può fare domanda
  • Scuole, università, enti di formazione
  • Soggetti accreditati
Data di pubblicazione 28/12/2022
Scadenza termini partecipazione 15/02/2023 12:00

Presentazione candidatura

Obiettivi

L’Invito intende rendere disponibile alle persone il servizio di formalizzazione e certificazione delle competenze in esito alla propria esperienza di tirocinio, di cui all’art. 24 della Legge regionale n. 17/2005 e ss.mm.ii.

In particolare, in continuità con quanto già realizzato, si intende garantire alle persone la possibilità di accedere al servizio di formalizzazione anche nei casi in cui l’esperienza di tirocinio non sia inserita nell’ambito di una misura di politica attiva del lavoro finanziata con risorse pubbliche in esito a procedure di evidenza pubblica della Regione.

Le procedure contenute nell’Invito, pertanto, sono finalizzate all’individuazione dei soggetti e delle relative operazioni, nonché alla quantificazione e all’assegnazione delle risorse per il finanziamento del servizio di formalizzazione per i tirocini promossi a valere su altre risorse pubbliche o private, con data avvio a partire dal 1° gennaio 2023 ed entro e non oltre il 30 giugno 2023 e autorizzati con determinazioni dell’Agenzia regionale per il lavoro.

Destinatari

Persone che hanno svolto un tirocinio, promosso a valere su altre risorse pubbliche o private, con data avvio a partire dal 1° gennaio 2023 ed entro e non oltre il 30 giugno 2023, e autorizzati con determinazioni dell’Agenzia regionale per il lavoro.

Non possono accedere alle attività le persone per la formalizzazione delle competenze acquisite in esito ad un tirocinio realizzato nell’ambito di operazioni approvate e finanziate in esito a procedure di evidenza pubblica della Regione.

Attività finanziabili

Servizio di formalizzazione progettato ed erogato in attuazione di quanto previsto dalla normativa regionale - Legge regionale n. 17/2005 e ss.mm.ii. nei limiti di cui all’art. 26 ter comma 4 - e dalle disposizioni regionali di attuazione di cui alla Delibera di Giunta regionale n. 960/2014 e ss.mm.ii. La formalizzazione del tirocinio consiste nell’attività di valutazione delle evidenze formative raccolte nel corso dell’esperienza formativa. Tale attività è finalizzata al rilascio e alla consegna della scheda capacità e conoscenze di formalizzazione dell’unità di competenza indicata quale obiettivo formativo del tirocinio stesso, prevista nel relativo progetto.

Lo stesso servizio si intende concluso, indipendentemente dalle ore erogate, a seguito di rilascio della scheda conoscenze e capacità, nella responsabilità del soggetto certificatore responsabile dello stesso servizio di formalizzazione.

Soggetti ammessi alla presentazione della candidatura

Possono candidare operazioni a valere sull’Invito i soggetti erogatori del servizio di formalizzazione e certificazione degli esiti dei tirocini di cui all’apposito elenco approvato con determinazione dell’Agenzia regionale per il lavoro, in attuazione di quanto previsto dall’Invito di cui alla determinazione dell’Agenzia regionale per il lavoro n.804/2019 e che non hanno partecipato all'Invito di cui alla deliberazione di Giunta regionale n. 1011/2022

Fermo restando quanto sopra, possono candidare operazioni in risposta all’Invito i soggetti che alla data di scadenza dello stesso sono in possesso dei requisiti previsti per l’erogazione del Servizio di formalizzazione.

Risorse

500.000,00 euro Pr Fse Plus 2021-2027. Priorità 1. Occupazione

Le risorse che ciascun soggetto in possesso dei requisiti sopra richiamati può richiedere quale contributo pubblico per le operazioni candidate in risposta all’Invito sono quantificate per un importo massimo pari a euro 2.698,00 che consente la certificazione di n.19 tirocini, a eccezione del nuovo soggetto accreditato alla formazione CNA Formazione Emilia - Romagna S.r.l. (cod.org. 14341) al quale sono stati conferiti con decorrenza 1/1/2023 i rami d’azienda afferenti alle attività di formazione degli altri enti provinciali del sistema ECIPAR Emilia-Romagna che potrà richiedere, quale contributo pubblico per l’operazione candidata in risposta all’Invito, un importo massimo pari a euro 105.080,00 che consente la certificazione di n.740 tirocini.

Modalità e termini per la presentazione della candidatura

Le operazioni devono essere compilate attraverso la procedura web disponibile su SIFER e inviate per via telematica entro le ore 12.00 del 15 febbraio 2023, pena la non ammissibilità.

La richiesta di finanziamento deve essere inviata via posta elettronica certificata all’indirizzo  AttuazioneIFL@postacert.regione.emilia-romagna.it entro e non oltre il giorno successivo alla data di presentazione telematica, pena la non ammissibilità. La domanda, firmata digitalmente dal legale rappresentante del soggetto richiedente, deve essere in regola con le norme sull'imposta di bollo.

Insieme alla richiesta di finanziamento, deve essere inviato l’Atto di impegno, firmato digitalmente dal legale rappresentante del soggetto richiedente utilizzando il modulo qui disponibile.

Tempi ed esiti delle istruttorie

Gli esiti delle procedure di istruttoria si concluderanno con l’approvazione delle operazioni ammissibili e validabili con atto del responsabile dell’Area Interventi formativi e per l’occupazione entro 45 giorni dalla data di scadenza. Con successivo atto del responsabile dell’Area le operazioni saranno finanziate.

Termini di realizzazione delle attività

Le operazioni approvate in esito al presente Invito dovranno permettere di rendere disponibile il Servizio di formalizzazione delle competenze in esito a tirocini, promossi a valere su altre risorse pubbliche o private, la cui convenzione e progetto siano stati inviati, tramite la piattaforma per la gestione dei tirocini sul portale LavoroperTe, con data avvio a partire dal 1° gennaio 2023 ed entro e non oltre il 30 giugno 2023, e autorizzati con determinazioni dell’Agenzia regionale per il lavoro. Le operazioni dovranno comunque terminare, di norma, entro il 28 giugno 2024.

Trattamento dei dati

I dati dei beneficiari sono pubblicati in formato aperto ed elaborati ai fini della prevenzione del rischio di frodi e irregolarità.

Obblighi di pubblicazione

Si richiama l’impegno relativo al rispetto degli obblighi di pubblicazione di cui all’art. 1, commi 125 e 128 della legge 124 del 2017 e ss.mm..


Responsabile del procedimento è il responsabile dell’Area Interventi formativi e per l’occupazione

Per informazioni AttuazioneIFL@regione.emilia-romagna.it

Materia: Istruzione e formazione
Finanziato con fondi europei: FSE

Azioni sul documento

ultima modifica 2023-01-09T16:36:09+01:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina