Disposizioni per l'attuazione nell'anno 2013 della misura di agevolazione finanziaria alle imprese ubicate nei comuni colpiti dal sisma 2012 per l'assunzione di disoccupat/inoccupati

Delibera di GR n. 545 del 06/05/2013
Stato
Chiuso
Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Chi può fare domanda
  • Enti del Terzo settore
  • Grandi imprese
  • Micro imprese
  • PMI
  • Scuole, università, enti di formazione
Data di pubblicazione 06/05/2013
Scadenza termini partecipazione 03/02/2014
Chiusura procedimento 17/06/2014
Consulta gli approfondimenti

La Regione, con la Delibera di GR n. 545 del 6/5/2013, ha attivato le procedure di evidenza pubblica per rendere operativa l’assegnazione degli incentivi alle imprese e agli altri soggetti dei comuni colpiti dal sisma di maggio 2012 che, nel corso del 2013, hanno assunto o assumeranno a tempo indeterminato persone disoccupate o inoccupati. Gli incentivi sono finanziati con risorse del Fondo sociale europeo.

Requisiti
Gli incentivi sono destinati alle seguenti categorie: imprese e loro consorzi, associazioni, fondazioni e loro consorzi, cooperative e loro consorzi, soggetti esercenti le libere professioni in forma individuale, associata o societaria.

Possono richiedere gli incentivi i soggetti:

  • le cui unità produttive sono collocate nei comuni colpiti dal sisma specificati nel DM del 01/06/2012 e nel Decreto n. 74 del 06/06/2012, così come convertito con L. n. 122/2012
  • le cui unità produttive sono state spostate provvisoriamente, a seguito del sisma, in comuni non compresi nel suddetto elenco, ma comunque situati nelle province di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia.

Per avere diritto agli incentivi, i soggetti devono inoltre possedere requisiti che fanno riferimento al rispetto delle normative in materia di disabili e sicurezza, al non aver fatto ricorso a particolari forme di ammortizzatori sociali e al non aver effettuato licenziamenti collettivi o individuali per giustificato motivo oggettivo per un anno intero prima del 31/12/2012.

L’incentivo può essere richiesto se la persona:

  • è stata assunta a tempo indeterminato nel periodo compreso fra l’1/01/2013 e il 31/12/2013, con una retribuzione annua lorda superiore a 15 mila euro
  • era disoccupata/inoccupata alla data dell’assunzione, ossia ha rilasciato la DID (Dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro) al Centro per l'Impiego competente
  • è cittadino italiano, di Paesi membri dell’Unione Europea o di provenienza extracomunitaria, a condizione che risulti in regola con la vigente normativa in materia di immigrazione.

Entità degli incentivi
L’entità dell’incentivo per l’assunzione a tempo indeterminato è di 7.000 euro per gli uomini e di 8.000 euro per le donne. Questi importi variano in base a un requisito, stabilito dal bando, che riguarda i licenziamenti collettivi o individuali per giustificato motivo oggettivo effettuati in passato dai soggetti che richiedono gli incentivi.

Presentazione delle domande
Le imprese e gli altri soggetti previsti dal bando possono presentare le domande di incentivo alle Province nel cui territorio hanno sede le unità produttive presso le quali sono state effettuate le assunzioni a partire dal 20 maggio 2013 ed entro e non oltre il 3 febbraio 2014.


Servizio lavoro, Responsabile Paola Cicognani: tel 051 5273864 – 3893, LavoroFP@regione.emilia-romagna.it

Materia: Lavoro
Finanziato con fondi europei: FSE

Azioni sul documento

pubblicato il 2013/05/06 15:25:00 GMT+2 ultima modifica 2019-12-11T17:41:15+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina