Formazione regolamentata

Tecnici che svolgono i controlli funzionali e la regolazione delle macchine irroratrici

 

Formazione regolamentata

Requisiti di ammissione

Maggiore età o adempimento del diritto-dovere all’istruzione e alla formazione.

Durata minima

40 ore, oltre allo svolgimento di un tirocinio pratico applicativo, corrispondente ad almeno 6 macchine esaminate per ciascuna tipologia di macchina irroratrice per cui si chiede l'autorizzazione.

Contenuti

  • La distribuzione dei prodotti fitosanitari alla luce delle recenti normative internazionali e delle richieste della grande distribuzione.
  • I criteri generali che regolano la distribuzione dei prodotti fitosanitari e la loro influenza sull’efficacia del trattamento e sulla sicurezza ambientale e dell’operatore.
  • Le diverse tipologie di macchine irroratrici impiegate nei trattamenti fitosanitari alle colture agrarie: classificazione, componenti, caratteristiche costruttive, criteri di funzionamento e di scelta.
  • Le principali tipologie di ugelli utilizzati sulle macchine irroratrici.
  • Dimostrazione dei differenti livelli di polverizzazione e dei diagrammi di distribuzione ottenuti con le diverse tipologie di ugelli; relazione tra portata e pressione: esercizi.
  • Presa visione dei componenti delle irroratrici, delle modalità di funzionamento dell’intero circuito idraulico di alcune tipologie di macchine e descrizione dei loro possibili problemi funzionali.
  • Il servizio di controllo periodico della funzionalità delle macchine irroratrici: finalità, obiettivi e organizzazione.
  • La strumentazione e i banchi prova impiegati per l’esecuzione del controllo funzionale: caratteristiche tecniche e requisiti minimi previsti dall’Allegato III del PAN .
  • Parametri da esaminare per il controllo funzionale delle macchine irroratrici e i relativi limiti di accettabilità.
  • La procedura di regolazione (taratura) delle macchine irroratrici: finalità, obbiettivi e parametri della macchina su cui intervenire.
  • Esempi pratici su come si effettua il controllo di differenti tipologie di macchine irroratrici per colture arboree ed erbacee.
  • Esempi pratici sulla regolazione (taratura) di macchine irroratrici per colture arboree ed erbacee.
  • Aspetti normativi, mutuo riconoscimento dei controlli, gestione dei documenti e responsabilità oggettiva del controllore.
  • Impiego di software per l’imputazione dei dati su supporto informatico e loro trasferimento ad una banca dati centrale.

Soggetto erogatore

Soggetti attuatori accreditati

Informazioni Esame

Requisiti di accesso

Frequenza minima del 70%del corso di formazione regolamentata, oltre ad aver svolto il tirocinio pratico applicativo

Componenti della Commissione

La Commissione è composta da 3 componenti, individuati tra i docenti ed esperti impegnati nel corso, tra cui il coordinatore del percorso formativo

Tipologia di prova

  • Teorica: prova scritta e colloquio orale
  • Pratica: simulazione del controllo funzionale di almeno una macchina irroratrice per ciascuna tipologia per la quale si chiede l’abilitazione

Attestato rilasciato

Attestato di frequenza con verifica dell’apprendimento, con valore di abilitazione per tecnici che svolgono i controlli funzionali delle macchine irroratrici.

L’attestato deve indicare la tipologia di macchina irroratrice oggetto dell’abilitazione.

Normativa e atti amministrativi di riferimento

Regionali

Delibera di GR n. 1862 del 09/11/2016 (pdf2.28 MB) Attivazione del 'servizio di controllo e taratura delle irroratrici' ai fini della razionalizzazione delle tecniche di difesa fitosanitaria.

Comunitari e nazionali

Decreto legislativo n. 150 del 14/08/2012 (pdf490.99 KB) “Attuazione della Direttiva 2009/128/CE che istituisce un quadro per l’azione comunitaria ai fini dell’utilizzo sostenibile dei pesticidi”.

Decreto ministeriale 22 gennaio 2014 (pdf1.85 MB)Adozione del Piano di azione nazionale per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari, ai sensi dell’articolo 6 del decreto legislativo 14 agosto 2012, n. 150”

 

Le informazioni presenti in questa scheda hanno un esclusivo carattere divulgativo e conoscitivo. Non sono in alcun modo sostitutive degli atti normativi ed amministrativi ivi indicati, a cui in ogni caso si rimanda.

Azioni sul documento

pubblicato il 2016/11/17 17:15:00 GMT+1 ultima modifica 2016-12-22T19:46:00+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina