Coronavirus: dal 25 maggio possono ripartire tirocini curricolari e laboratori dei corsi

Una nuova ordinanza regionale adotta il protocollo che fa ripartire in sicurezza la parte pratica della formazione professionale

Il presidente della Regione Stefano Bonaccini ha firmato una nuova ordinanza, che adotta una serie di protocolli di sicurezza per la ripresa da lunedì 25 maggio in tutta l’Emilia-Romagna di alcune attività, comprese le attività formative che non possono essere realizzate a distanza.

L’ordinanza stabilisce che i soggetti pubblici e privati che erogano attività di formazione abbiano la possibilità di realizzare in presenza la parte pratica prevista dai percorsi, sia in laboratorio - con l’utilizzo di macchinari e/o attrezzature - che in spazi attrezzati - con le necessarie strumentazioni - nonché in spazi aperti. Possono essere svolti in presenza anche gli esami finali le cui prove teorico-pratiche di verifica degli apprendimenti non possono essere svolte a distanza, perché richiedono l’utilizzo di macchinari, attrezzature o strumenti o perché prevedono prove di simulazione lavorative-professionali.

Possono inoltre ripartire i tirocini curricolari – o stage - in azienda che riguardino attività economiche che non siano sospese, a condizione non siano altrimenti realizzabili a distanza.

L’ordinanza prevede anche che, con riferimento alla formazione in materia di salute e sicurezza, nei soli casi nei quali non sia possibile erogare l'attività formativa in videoconferenza o nel caso in cui debba essere svolta la parte pratica dei corsi, è possibile erogare formazione in presenza, inclusa la parte pratica, se le condizioni logistiche ed organizzative adottate dal soggetto responsabile delle attività siano in grado di assicurare il pieno rispetto di tutte le misure di prevenzione e contenimento del contagio individuate per la gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19.

Per ripartire, tutte le attività dovranno comunque garantire il pieno rispetto delle linee guida e dei protocolli nazionali e regionali per la sicurezza citati nell’ordinanza e tener conto delle specifiche esigenze delle persone con disabilità. 

Per saperne di più

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/05/25 13:12:00 GMT+1 ultima modifica 2022-09-09T08:44:23+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina