Consegnati a Modena gli attestati ai primi ‘rigger’ d’Italia

La sicurezza sul lavoro al primo posto per i tecnici che lavorano in quota per allestire palchi, impianti e scenografie di concerti ed eventi dal vivo

Montano e smontano i palchi, sono i responsabili dei carichi sospesi, si occupano di fissare le luci, gli amplificatori, gli schermi video e le scenografie.
Sono i rigger, tecnici delle lavorazioni in quota che operano ad altezze vertiginose e sono indispensabili per la realizzazione di concerti e spettacoli dal vivo.

Questa figura professionale è una delle 130 qualifiche (di cui 15 dedicate al mondo dello spettacolo) riconosciute dalla Regione Emilia-Romagna, ed è appena stato completato il primo percorso formativo realizzato in Italia, finanziato dalla Regione con risorse del Fondo sociale europeo.

Oggi a Modena sono stati consegnati gli attestati di qualifica professionale a 9 giovani che hanno completato il corso.

“Ogni spettacolo dal vivo necessita di differenti professionalità, tutte indispensabili per la realizzazione del prodotto artistico e tra questi ci sono i rigger, innovativa figura di tecnico specializzato - ha commentato l’assessore regionale alla Cultura e paesaggio, Mauro Felicori nel corso della consegna degli attestati.
La formazione per chi lavora con questi sistemi è fondamentale, per una delle attività lavorative a maggior rischio di infortunio. E’ importantissimo per prevenire gli incidenti l’addestramento dei lavoratori, che devono essere in grado di utilizzare correttamente le attrezzature e i dispositivi di protezione collettivi e individuali, per operare nella massima sicurezza e senza rischi”.

“La formazione è un fattore chiave per rafforzare e innovare tutte le realtà di produzione artistica, diversificare l’offerta culturale e offrire maggiori possibilità di occupazione sul territorio - ha aggiunto l’assessore. Non a caso la Regione sostiene il sistema dello spettacolo finanziando, con risorse del Fondo sociale europeo, percorsi formativi per innalzare le competenze delle figure professionali che lavorano nel settore e per formare nuove figure altamente qualificate”.

Il corso per conseguire la qualifica di rigger (a breve partirà una seconda edizione) si è tenuto da luglio 2020 a luglio 2021, con una durata complessiva di 600 ore (400 ore d’aula e 200 ore di stage).
E’ stato realizzato a Modena, presso il nuovo Polo artistico per le arti e i tecnici dello spettacolo dal vivo, Abate Road, in collaborazione con diversi partner fra cui Prima del palco - ente formativo dello spettacolo soc. coop, Artisticoop, Studio’s Srl, Estragon soc.coop., Puzzle Puzzle srl., Promoled Srls.

L’operazione è nata principalmente dalle esigenze delle aziende del settore delle industrie culturali e creative, che hanno testimoniato l’esigenza di professionisti specializzati nell’accompagnare lo sviluppo nelle realtà del settore delle industrie culturali e creative della Regione Emilia-Romagna, e quindi fornire risorse umane a supporto del settore “spettacolo dal vivo” e delle piccole e micro imprese a esse collegate.

Per saperne di più 

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/02/09 17:02:00 GMT+2 ultima modifica 2022-02-09T17:13:21+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina