Offerta formativa Sistema duale dell'Emilia-Romagna

PNRR - Missione 5 - Componente 1 - Investimento 1.4 Sistema duale

banner PNRR Duale.PNG

Quando si parla di formazione duale si fa riferimento al modello di formazione professionale alternata fra scuola e lavoro che vede le istituzioni formative e i datori di lavoro fianco a fianco nel processo formativo.

Il progetto nazionale prevede un investimento di 600 milioni di euro con l’obiettivo di “rafforzare il sistema duale, al fine di rendere i sistemi di istruzione e formazione più in linea con i fabbisogni del mercato del lavoro nonché di promuovere l’occupabilità dei giovani e l’acquisizione di nuove competenze”.

L’intervento, promosso nel più ampio contesto del Piano nazionale nuove competenze, intende rendere il sistema educativo e formativo più sinergico con il mercato del lavoro così da favorire l'occupabilità dei giovani attraverso l'acquisizione di nuove competenze che siano anche in linea con la transizione ecologica e digitale.
Le direttrici di azione sono:

  • Introduzione di attività di formazione sul lavoro e rafforzamento del dialogo con le imprese
  • Incremento dei fondi per garantire la formazione anche in territori marginalizzati
  • Creazione di una governance inclusiva che comprenda partner economici e sociali

Obiettivo entro il 2025: passare dagli attuali 39mila giovani, che partecipano alla formazione duale, a 174mila.
La distribuzione dei fondi tra le regioni terrà conto del numero degli studenti iscritti ai corsi di formazione professionale.

Con Decreto n. 139 del 2 agosto 2022 sono state adottate le Linee guida (pdf3.23 MB) per la programmazione e attuazione dei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) e di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS) in modalità duale, in recepimento dell'Accordo in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra Stato, Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano del 27 luglio scorso. Le Linee guida definiscono il quadro nel quale programmare e realizzare le attività del Sistema duale, delineandone caratteristiche generali, destinatari, erogatori delle misure e modalità.

Tipologie di percorsi

  • Percorsi duali aggiuntivi rispetto all'offerta di IeFP duale finanziata con risorse ordinarie
  • Percorsi di conversione in duale dell'offerta di IeFP ordinamentale finanziata con risorse ordinarie
  • Percorsi extra diritto-dovere, organizzati in modalità duale (apprendistato o alternanza rafforzata) finalizzati all'acquisizione di una qualificazione di IeFP o di IFTS o di una certificazione di singole unità di competenza delle suddette qualificazioni
  • Percorsi duali in sussidiarietà attuati negli Istituti professionali ai sensi del D.LGS n.61/2017 
  • Interventi integrativi individuali o individualizzati di orientamento o di formazione allo scopo di favorire l’accessibilità all'offerta formativa e la personalizzazione dei percorsi, potenziare l’individuazione di destinatari con specifiche caratteristiche, sostenere interventi di contrasto all'insuccesso formativo.

Destinatari

  • Giovani soggetti al diritto-dovere all'istruzione e formazione, compresi coloro che, in continuità di studio, frequentano percorsi anche oltre al compimento del 18esimo anno di età
  • Giovani che hanno assolto o sono prosciolti dal diritto-dovere e si iscrivono al IV anno dei percorsi di IeFP o proseguono gli studi per acquisire il diploma di istruzione secondaria superiore di secondo grado o il certificato di specializzazione tecnica superiore, ai sensi dell’art. 43 del D.Lgs n.81/2015
  • Giovani da 17 a 25 anni che hanno assolto o sono stati prosciolti dal diritto-dovere all'istruzione, privi di titolo di studio di istruzione secondaria di secondo grado e che, anche a seguito di eventuali interventi di riconoscimento di crediti formativi in ingresso, si iscrivono ai percorsi duali, anche con contratto di apprendistato di I livello, volti al conseguimento di una qualificazione di IeFP o di IFTS e con esclusione del contratto di apprendistato di I livello, di una certificazione di singole unità di competenza delle suddette qualificazioni, in coerenza con quanto previsto dal Piano Nazionale Nuove Competenze
  • Over 17 che hanno assolto o sono stati prosciolti dal diritto-dovere all'istruzione, privi di titolo di studio di istruzione secondaria di primo o di secondo grado che, anche a seguito di interventi di riconoscimento di crediti formativi in ingresso, si iscrivono ai percorsi duali volti al conseguimento di una qualificazione di IeFP o di IFTS o di una certificazione di singole unità di competenza delle suddette qualificazioni.

Soggetti erogatori

  • Soggetti accreditati dalle Regioni per l’erogazione dei percorsi di IeFP, dei percorsi di IFTS e dei percorsi di formazione superiore
  • Istituzioni formative o scuole professionali provinciali delle Province autonome di Trento e Bolzano che erogano percorsi di IeFP
  • Fondazioni ITS, se erogatori di percorsi IFTS
  • Istituti scolastici e i CPIA che erogano percorsi di IeFP in regime di sussidiarietà.

Modalità di erogazione della formazione in contesto lavorativo

Può avvenire tramite le modalità didattiche così individuate:

  • Alternanza simulata, percorsi di apprendimento e/o orientamento in assetto esperienziale simulato presso l’istituzione formativa o nell'ambito di visite in contesti produttivi aziendali, di regola, rivolti ad allievi di età inferiore ai 15 anni, definiti a partire dalle prassi consolidate con la sperimentazione duale
  • Alternanza rafforzata, percorsi di apprendimento in assetto esperienziale in impresa, definiti a partire dalle prassi consolidate con la sperimentazione duale nella prospettiva di una progressiva modellizzazione dei percorsi
  • Apprendistato duale, percorsi di apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificate di specializzazione tecnica superiore di cui all'art. 43 del D.Lgs. n. 81/2015.

Percorsi sperimentali

Per ampliare l'offerta formativa e raggiungere il target finale PNRR, le Linee Guida consentono di individuare ulteriori misure di carattere sperimentale: Imprenditorialità e transizione digitale, Mobilità transnazionale finalizzata all’apprendimento nel contesto di lavoro e Misure extra target. 

Per saperne di più

Documenti regionali

Bandi

Documenti nazionali

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/09/08 17:34:00 GMT+2 ultima modifica 2022-09-22T17:11:44+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina