Inclusione, orientamento e formazione per minori e giovani adulti sottoposti a procedimento penale

Aperto il bando per gli enti di formazione accreditati

La possibilità di accedere a percorsi formativi e di orientamento durante la detenzione o in area penale esterna. Così da acquisire, ed eventualmente recuperare, abilità e competenze individuali per rafforzare il percorso di inserimento nel mondo del lavoro. Per crescere, per autorealizzarsi e, soprattutto, terminata la detenzione, per poter operare attivamente nella società.
Sono gli interventi orientativi e formativi per l’inclusione socio-lavorativa dei minori e dei giovani adulti sottoposti a procedimento penale dall’autorità giudiziaria minorile e in carico al Centro per la giustizia minorile dell’Emilia-Romagna. Gli interventi sono previsti in un apposito bando approvato dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore alla Formazione e lavoro. Stanziati 500mila euro, finanziabili a seguito dell’adozione da parte della Commissione europea del Programma regionale FSE+ 2021/2027.

L’invito a presentare iniziative si rivolge agli organismi accreditati per l’ambito della Formazione superiore e in quello aggiuntivo Utenze speciali, nonché a quelli che abbiano presentato domanda di accreditamento al momento della presentazione della proposta.

Gli interventi

In funzione delle caratteristiche dei destinatari, possono essere candidati progetti relativi a interventi per l’inclusione e l’autonomia per i giovani ristretti nell’Istituto penale minorenni di Bologna con misure di orientamento specialistico e percorsi di formazione laboratoriali; interventi per l’inclusione e l’autonomia per giovani in area penale esterna con misure di orientamento specialistico e di accompagnamento individuale, percorsi formativi brevi e tirocini.
Le iniziative progettuali devono essere coerenti con i piani di razionalizzazione e umanizzazione della pena avviati dal Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità e con quanto rilevato dal Centro per la giustizia minorile dell’Emilia-Romagna.

Come partecipare

I progetti devono essere presentati entro le ore 12 del 6 settembre 2022, esclusivamente attraverso l’apposita procedura applicativa web e devono essere inviati per via telematica.
Maggiori informazioni e dettagli sono presenti alla pagina del bando

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/07/12 10:54:00 GMT+2 ultima modifica 2022-07-25T14:19:04+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina