Qualificazione delle transizioni dai percorsi universitari al lavoro - Primo invito

PO Fse 2014/2020, obiettivo tematico 10, priorità di investimento 10.4 - Delibera di GR n. 1403 del 05/09/2016, Allegato 1
Stato
Chiuso
Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Chi può fare domanda
  • Scuole, università, enti di formazione
  • Soggetti accreditati
Data di pubblicazione 16/09/2016
Scadenza termini partecipazione 23/11/2016 12:00
Chiusura procedimento 23/01/2017
Consulta gli approfondimenti

L'Invito intende – in attuazione del POR FSE 2014/2020 e del Patto per il Lavoro - sostenere le transizioni dei giovani dalla formazione universitaria al lavoro, avviando in modo sperimentale un sistema regionale di azioni a supporto dell'ingresso nel mercato del lavoro degli studenti che stanno completando un corso di laurea e dei neolaureati non occupati.

In particolare, si intende rendere disponibili opportunità per accompagnare i giovani:

  • nella conoscenza delle organizzazioni e del mercato del lavoro;

  • nell’acquisizione di competenze trasversali, organizzative e relazionali che completino le conoscenze acquisite nei percorsi di studio;

  • nelle transizioni dallo studio al lavoro e nell’apprendimento nei contesti lavorativi.

Soggetti ammessi alla presentazione delle operazioni

Organismi accreditati (o che abbiano presentato domanda di accreditamento al momento della presentazione dell’operazione) per l’ambito della “Formazione superiore” ai sensi della normativa regionale vigente.

I soggetti gestori dovranno essere autorizzati all’attività di intermediazione i cui all’art. 2 del D.Lgs n.276/03 dal Ministero del Lavoro o dalla Regione Emilia-Romagna oppure candidarsi in partenariato attuativo con soggetti autorizzati.

Destinatari

Persone non occupate, domiciliate o residenti in Emilia-Romagna, che siano:

  • studenti che stanno completando un corso di laurea triennale o magistrale in atenei avente sede in regione

  • neolaureati degli atenei avente sede in regione.

Operazioni finanziabili

Le operazioni devono essere costituite da progetti riconducibili a una delle seguenti tipologie d'azione:

  • azioni personalizzate di orientamento, individuale o in piccoli gruppi;

  • percorsi formativi per l’acquisizione delle competenze necessarie alla ricerca del lavoro e delle competenze trasversali e organizzative finalizzate all’inserimento, compresa la sicurezza sul lavoro;

  • promozione e tutoraggio di tirocini, nel rispetto della normativa nazionale e regionale vigenti;

  • servizio di formalizzazione delle competenze acquisite nell’esperienza di tirocinio;

  • servizio di accompagnamento al lavoro per l’attivazione di un contratto a tempo indeterminato o di apprendistato di III livello).

Le Operazioni dovranno fondarsi sulla collaborazione – formalizzata da un protocollo sottoscritto dalle parti - tra gli enti di formazione professionale accreditati, titolari o partner delle operazioni candidate, e gli atenei aventi sede in regione, eventualmente allargato a imprese e altri enti e istituzioni.

La sperimentazione prevede che ciascuna operazione candidabile debba:

  • avere a riferimento gli studenti ed ex studenti di un solo ateneo

  • coinvolgere max 80 studenti nelle azioni di orientamento e formazione e attivare max 40 tirocini

  • richiedere un contributo pubblico di max 100mila euro

  • prevedere la costituzione di un Comitato di progetto e l’indicazione di un responsabile di monitoraggio e valutazione

Risorse disponibili

600.000 euro POR FSE 2014/2020 Obiettivo tematico 10 - priorità di investimento 10.4.

Modalità e termini per la presentazione delle operazioni

Le operazioni dovranno essere compilate esclusivamente attraverso la procedura web disponibile all’indirizzo https://sifer.regione.emilia-romagna.it e dovranno essere inviate per via telematica entro e non oltre le ore 12.00 del 23/11/2016.

La richiesta di finanziamento, completa degli allegati e del Protocollo di collaborazione, firmata digitalmente dal legale rappresentante e in regola con la vigente normativa in materia di bollo virtuale, dovrà essere inviata esclusivamente via PEC entro e non oltre il giorno successivo alla scadenza telematica.

Tempi ed esiti delle istruttorie

Gli esiti delle valutazioni saranno sottoposti all’approvazione degli organi competenti di norma entro 90 giorni dalla data di scadenza del presente Invito.

Termine per l’avvio e conclusione delle operazioni

Le operazioni dovranno essere attivate di norma entro 60 giorni dalla data di pubblicazione dell'atto di finanziamento sul sito web istituzionale nella sezione “Amministrazione Trasparente” - e concludersi di norma entro 18 mesi dall’avvio.

Trattamento dei dati

I dati dei beneficiari sono pubblicati in formato aperto ed elaborati ai fini della prevenzione del rischio di frodi e irregolarità.


Il Responsabile del procedimento è Francesca Bergamini Responsabile del Servizio Programmazione, Valutazione e Interventi regionali nell'ambito delle politiche della formazione e del lavoro della Direzione Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell'Impresa.

Per informazioni: progval@regione.emilia-romagna.it

Materia: Istruzione e formazione
Finanziato con fondi europei: FSE

Atti di approvazione

Atti di finanziamento

Documentazione

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina