Percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS) 2020/2021- Rete politecnica 2019/2021

Po Fse 2014/2020, obiettivo tematico 10, priorità di investimento 10.4 – Delibera di Giunta regionale n. 473 dell’11/05/2020, Allegato 3
Stato
Aperto
Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Chi può fare domanda
  • Soggetti accreditati
Data di pubblicazione 13/05/2020
Scadenza termini partecipazione 30/06/2020 12:00

Presentazione candidatura

Obiettivi

L’invito trova il proprio riferimento negli obiettivi generali del documento Rete Politecnica 2019/2021 e concorre in particolare al conseguimento degli obiettivi specifici attesi e alle priorità previste per l’anno formativo 2020/2021. Risultato atteso è rendere disponibile un’offerta di percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS) definiti a partire dalle specializzazioni nazionali e che permettano, in esito, la formazione di tecnici specializzati adeguati a rispondere alle specificità dei sistemi produttivi territoriali, da avviarsi nell’anno 2020 per il rilascio del Certificato di Istruzione tecnica superiore.

Destinatari 

Giovani e adulti, non occupati o occupati, in possesso del diploma di istruzione secondaria superiore. 

L’accesso è consentito anche a coloro che sono stati ammessi al quinto anno dei percorsi liceali e a coloro che sono in possesso del diploma professionale conseguito in esito ai percorsi di quarto anno di Istruzione e Formazione Professionale. Inoltre, possono accedere anche persone che non sono in possesso del diploma di Istruzione secondaria superiore, previo accreditamento delle competenze acquisite in precedenti percorsi di istruzione, formazione e lavoro successivamente all’assolvimento dell’obbligo di istruzione.

Attività finanziabili 

Percorsi IFTS che prevedano in esito il rilascio di un Certificato di specializzazione tecnica superiore, riferiti alle specializzazioni tecniche superiori, definite a livello nazionale, e i relativi standard minimi formativi e corrispondere organicamente alla richiesta di competenze tecnico-professionali, organizzative e relazionali necessarie ad attivare, accompagnare e supportare i processi di innovazione, sviluppo competitivo e riposizionamento di sistemi e filiere produttive.

Possono essere candidati percorsi aventi a riferimento le seguenti specializzazioni nazionali: 

  • Tecniche per la realizzazione artigianale di prodotti del made in Italy
  • Tecniche di disegno e progettazione industriale
  • Tecniche di industrializzazione del prodotto e del processo
  • Tecniche per la programmazione della produzione e la logistica
  • Tecniche di installazione e manutenzione di impianti civili e industriali
  • Tecniche dei sistemi di sicurezza ambientali e qualità dei processi industriali
  • Tecniche di monitoraggio e gestione del territorio e dell'ambiente
  • Tecniche di manutenzione, riparazione e collaudo degli apparecchi dispositivi diagnostici
  • Tecniche di organizzazione e gestione del cantiere edile
  • Tecniche innovative per l'edilizia
  • Tecniche per la sicurezza delle reti e dei sistemi
  • Tecniche per la progettazione e lo sviluppo di applicazioni informatiche
  • Tecniche per l’integrazione dei sistemi e di apparati TLC
  • Tecniche per la progettazione e gestione di database
  • Tecniche di informatica medica
  • Tecniche di produzione multimediale
  • Tecniche di allestimento scenico
  • Tecniche per l’amministrazione economico-finanziaria
  • Tecniche di progettazione e realizzazione di processi artigianali e di trasformazione agroalimentare con produzioni tipiche del territorio e della tradizione enogastronomica
  • Tecniche per la promozione di prodotti e servizi turistici con attenzione alle risorse, opportunità ed eventi del territorio

Caratteristiche di percorsi 

I percorsi devono avere le seguenti caratteristiche: 

  • durata di 800 ore, di cui almeno il 30% di stage aziendale;
  • numero minimo di 20 allievi per percorso;
  • rispetto degli standard minimi nazionali;
  • articolazione in profili che corrispondono a una declinazione degli standard nazionali rispetto a specificità territoriali dei sistemi produttivi;
  • modalità di valutazione delle competenze di ingresso necessarie a permettere alle persone la flessibilizzazione e individualizzazione del percorso attraverso il riconoscimento di eventuali crediti formativi;
  • possibilità di conseguire il titolo in apprendistato.

Possono essere candidati percorsi in coerenza e continuità con l’offerta di Istruzione e Formazione Professionale e prioritariamente in filiera con i percorsi biennali delle Fondazioni ITS, accessibili ai giovani in possesso di un diploma professionale di quarto anno.  

Soggetti ammessi alla presentazione della candidatura

Organismi accreditati per l’ambito della Formazione Superiore ai sensi della normativa regionale vigente o che abbiano presentato domanda di accreditamento per tale ambito al momento della presentazione dell’operazione. Detti organismi, ai sensi di quanto previsto dall’art. 69 della Legge n. 144/1999, devono operare in partenariato attuativo con istituti secondari superiori aventi sede nel territorio regionale, anche in rete fra loro, con università aventi, di norma, sede nel territorio regionale, e con imprese. 

Risorse

Saranno finanziate al massimo 52 operazioni che costituiscono un’offerta di 52 percorsi annuali IFTS, con risorse del Programma operativo Fondo Sociale Europeo 2014/2020 - Obiettivo tematico 10 - Priorità di investimento 10.4 e le eventuali risorse di cui all’art. 68, comma 4 della Legge 17 Maggio 1999, n.144 e s.m.i. nonché ulteriori risorse comunitarie, nazionali e regionali che si rendessero disponibili.

Modalità e termini per la presentazione della candidatura

Le operazioni devono essere compilate esclusivamente attraverso l’apposita procedura applicativa web e devono essere inviate alla Pubblica Amministrazione per via telematica entro e non oltre le ore 12.00 del 30/06/2020, pena la non ammissibilità.

La Dichiarazione di impegno dei soggetti attuatori di percorsi IFTS, sottoscritta dalle parti, deve essere inviata tramite la procedura applicativa web.

La richiesta di finanziamento, firmata digitalmente dal legale rappresentante del soggetto richiedente, in regola con le norme sull'imposta di bollo e completa degli allegati richiamati, deve essere inviata via posta elettronica certificata all’indirizzo progval@postacert.regione.emilia-romagna.it entro e non oltre il giorno successivo alla scadenza telematica prevista, pena la non ammissibilità. 

Tempi ed esiti delle istruttorie 

Gli esiti delle valutazioni e delle selezioni delle operazioni saranno sottoposti all’approvazione della Giunta regionale entro 90 giorni dalla data di scadenza del presente Invito. 

Termine per l’avvio delle attività

Le operazioni approvate non potranno essere avviate prima della pubblicazione dell’atto di finanziamento sul sito web istituzionale nella sezione Amministrazione Trasparente ma dovranno essere avviate entro e non oltre il 30 novembre 2020 con il numero minimo previsto di 20 partecipanti.

Trattamento dei dati

I dati dei beneficiari sono pubblicati in formato aperto ed elaborati ai fini della prevenzione del rischio di frodi e irregolarità

Obblighi di pubblicazione

Si richiama l’impegno relativo al rispetto degli obblighi di pubblicazione di cui all’art. 1, commi 125 e 126 della legge 124 del 2017.


Responsabile del procedimento ai sensi della L.241/90 ss.mm.ii. è il Responsabile del Servizio Programmazione delle politiche dell'istruzione, della formazione, del lavoro e della conoscenza della Direzione Economia della conoscenza, del lavoro e dell'impresa.

Per informazioni progval@regione.emilia-romagna.it 

Materia: Istruzione e formazione
Finanziato con fondi europei: FSE

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/05/13 17:50:12 GMT+2 ultima modifica 2020-05-13T17:50:12+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina