Manifestazione di interesse per la co-progettazione di Common Ground - Azioni interregionali di contrasto allo sfruttamento lavorativo e di sostegno alle vittime

Determinazione dirigenziale n. 6315 del 05/04/2022 - Allegato 1
Stato
Chiuso
Tipologia di bando Manifestazioni di interesse
Chi può fare domanda
  • Scuole, università, enti di formazione
  • Soggetti accreditati
Data di pubblicazione 08/04/2022
Scadenza termini partecipazione 27/04/2022 23:55
Chiusura procedimento 04/05/2022

Approvazione

Presentazione candidatura

Obiettivi

L’Invito intende dare attuazione a quanto previsto dalle deliberazioni di Giunta regionale:

  • 2112 del 13/12/2021 Partecipazione della Regione Emilia-Romagna all'avviso trasmesso dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali per la presentazione di idee progettuali per interventi rivolti a cittadini di Paesi terzi vittime e potenziali vittime di sfruttamento lavorativo, da finanziare a valere sul Pon Inclusione-Fse;
  • 477 del 28/03/2022 Progetto ‘Common Ground’ per interventi rivolti a cittadini di Paesi terzi vittime e potenziali vittime di sfruttamento lavorativo, da finanziare a valere sul Pon Inclusione-Fse. Approvazione partenariato e criteri per la progettazione esecutiva.

Con il presente Invito si intende acquisire manifestazioni di interesse al fine di selezionare un solo partner, che, anche in qualità di mandatario di una ATS, si impegni a partecipare alla  rete di partenariato del progetto “Common Ground - Azioni interregionali di contrasto allo sfruttamento lavorativo e di sostegno alle vittime” e garantisca la realizzazione sul territorio regionale delle attività previste dalle Linee di attività 6) Attivazione di interventi mirati orientativi e formativi finalizzati ad aumentare le competenze professionali e trasversali dei beneficiari per migliorarne l’occupabilità e 7) Attivazione di azioni di accompagnamento all’inserimento lavorativo, tirocini e servizi di incrocio domanda-offerta.

Soggetti ammessi alla presentazione della candidatura

Possono candidare il proprio interesse a valere sulla presente procedura in qualità di titolari:

  • gli organismi accreditati per l’ambito della Formazione superiore o per l’ambito Formazione continua e permanente e per l’ambito aggiuntivo Utenze speciali ai sensi della deliberazione di Giunta regionale n. 177/2003 e ss.mm.ii.;

oppure

  • i soggetti accreditati per la realizzazione di servizi per il lavoro - Area 2 Supporto all’inserimento lavorativo e all’inclusione sociale di soggetti fragili e vulnerabili ai sensi di quanto previsto dalla deliberazione di Giunta regionale n. 1959/2016.

Tenuto conto delle attività e azioni che il soggetto che si candida deve garantire - ovvero interventi formativi e azioni e prestazioni per il lavoro - il soggetto che presenta la propria manifestazione di interesse può:

  • candidarsi in forma singola, ovvero non in qualità di mandatario di una costituenda ATS, nel solo caso in cui lo stesso sia un organismo accreditato alla formazione per gli specifici ambiti sopra specificati, e sia anche un soggetto accreditato ai servizi per il lavoro – Area 2;
  • candidarsi quale mandatario di una costituenda ATS che, attraverso il mandatario e i mandanti, garantisca una composizione costituita sia da organismi di formazione accreditati, negli ambiti sopra specificati, sia da soggetti accreditati al lavoro - Area 2.

Resta fermo che, anche laddove il soggetto sia nelle condizioni di candidarsi singolarmente, può in ogni caso candidarsi in qualità di mandatario di una costituenda ATS, motivandone la scelta con riferimento agli obiettivi e alle attività da realizzare.

Possono essere componenti delle costituende ATS (in qualità di mandatario o di mandanti) esclusivamente organismi accreditati per gli ambiti sopra specificati e/o soggetti accreditati al lavoro - Area 2.

Nel rispetto di quanto previsto dalla nota prot. n. 340 del 08/02/2022 della DG Immigrazione del MLPS, tutti i soggetti, ovvero sia il titolare della candidatura sia gli eventuali componenti dell’ATS, devono svolgere attività senza scopo di lucro. Se il soggetto è organizzato in forma di società cooperativa, ex art. 2511 c.c., o come società consortile, ex art. 2615 ter. c.c., esso deve avere finalità mutualistiche.

Nel caso di candidatura di un soggetto quale mandatario di una costituenda ATS, deve essere allegato l’impegno, sottoscritto da tutti i componenti, a costituirsi in Associazione temporanea di scopo nel caso in cui sia approvata la propria manifestazione di interesse.

Il presente Invito ha uno scopo esclusivamente esplorativo e non comporta l’instaurazione di posizioni giuridiche in capo ai candidati né, parimenti, l’insorgere, in capo alla Regione Emilia-Romagna, dell'obbligo giuridico di procedere alla necessaria attivazione di rapporti di collaborazione.

Modalità e termini per la presentazione della candidatura

Devono essere utilizzati esclusivamente i modelli pubblicati su questo sito per quanto riguarda:

  • manifestazione di interesse;
  • scheda descrittiva intervento – Allegato A alla manifestazione;
  • eventuale impegno a costituirsi in Associazione temporanea di scopo – Allegato B alla manifestazione.

Le manifestazioni di interesse, in regola con la normativa in materia di bollo, firmate digitalmente dal legale rappresentante del soggetto richiedente, devono pervenire, unitamente agli allegati previsti, all’Area Interventi formativi e per l’occupazione del Settore Educazione, istruzione, formazione, lavoro afferente alla Direzione generale Conoscenza, ricerca, lavoro, imprese entro mercoledì 27/04/2022 tramite invio, da casella di posta certificata, all'indirizzo di posta certificata AttuazioneIFL@postacert.regione.emilia-romagna.it

Tempi ed esiti delle istruttorie

L’esito dell’istruttoria condotta dal nucleo di valutazione sarà approvato con determinazione del responsabile dell’Area Interventi formativi e per l’occupazione, entro 45 giorni dalla data di presentazione.

La determinazione di approvazione sarà pubblicata su questo sito.

Trattamento dei dati

Tutti i dati personali di cui l’Amministrazione venga in possesso in occasione dell’espletamento del presente procedimento sono trattati nel rispetto del Regolamento europeo n. 679/2016 Regolamento generale sulla protezione dei dati.


Responsabile del procedimento è la responsabile dell’Area Interventi formativi e per l’occupazione della Direzione generale Conoscenza, ricerca, lavoro, imprese.

Per informazioni AttuazioneIFL@regione.emilia-romagna.it

Materia: Istruzione e formazione

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/04/08 11:15:00 GMT+2 ultima modifica 2022-05-04T18:40:15+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina