Ampliamento offerta servizi educativi per l’infanzia 0-3 anni. Anno educativo 2024/2025

Pr Fse+ 2021/2027 - Priorità 3. Inclusione sociale - Delibera di Giunta regionale n. 719 del 29/04/2024
Stato
Aperto
Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Chi può fare domanda
  • Enti pubblici
Data di pubblicazione 30/04/2024
Scadenza termini partecipazione 25/06/2024 23:55

Presentazione candidatura

Obiettivi

L’investimento e le misure che si intendono sostenere con la procedura, confermano l’impegno ad agire annualmente per consolidare l’ampliamento dell’offerta educativa attivata nell’a.e. 2023/2024 almeno fino alla conclusione del ciclo educativo medio pari a due anni, nonché sostenere l’attivazione di nuovi posti per l’a.e. 2024/2025.

Attraverso la procedura si intende quindi promuovere e raccogliere la candidatura da parte dei Comuni e Unioni di Comuni con riferimento a una o entrambe le due seguenti azioni:

  • Azione A: consolidamento, per l’a.e. 2024/2025, dei nuovi posti attivati nell’anno educativo 2023/2024 in attuazione delle DGR nn. 2120/2023 e 2268/2023;
  • Azione B: ampliamento, per l’a.e. 2024/2025, dell’offerta di servizi educativi per la prima infanzia con il sostegno all’attivazione di nuovi posti.

Requisiti e caratteristiche dei servizi educativi

I servizi ammissibili, con riferimento alle due azioni A e B, e per i quali è ammissibile il contributo, sono ai sensi della delibera di Giunta regionale n. 1564/2017:

  1. Nidi (compresi micro-nidi, nidi aziendali e sezioni primavera) e servizi sperimentali (questi ultimi esclusivamente in relazione al numero di posti destinati alla fascia di età 0-3);
  2. Piccoli Gruppi Educativi (PGE) Tale tipologia, nelle more dell’avvio del processo di accreditamento di cui all’art. 17 della legge 19/2016, è ammessa esclusivamente nel caso in cui il Comune/Unione attesti e motivi l’impossibilità di attivare le diverse tipologie di servizio nido di cui al punto 1).

I posti per i quali è possibile richiedere il finanziamento a valere sulla procedura devono rientrare nel sistema di offerta pubblica di servizi educativi 0-3 e come tali afferire alle tipologie di gestione specificate dalla procedura al punto 3.

Requisiti dei potenziali beneficiari del servizio educativo

Bambini e bambine appartenenti a famiglie con attestazione ISEE pari o inferiore a 40.000 euro.

Procedure per l’ammissione al contributo

I Comuni/Unioni in possesso dei requisiti specificati che intendano impegnarsi a dare attuazione a una o entrambe le Azioni devono inviare la richiesta di finanziamento, firmata digitalmente dal legale Rappresentante (o suo delegato) del Comune/Unione, all’indirizzo progval@postacert.regione.emilia-romagna.it entro e non oltre il 25 giugno 2024 pena la non ammissibilità. Le richieste devono essere compilate attraverso la modulistica disponibile in questa pagina.

Fermo restando il termine ultimo di presentazione delle richieste di finanziamento al 25/06/2024, le richieste pervenute alla data del 4/06/2024 saranno sottoposte a istruttoria di ammissibilità e validazione e oggetto del primo atto di validazione per il successivo finanziamento.

Le richieste pervenute dal 5/06/2024 al 25/06/2024 saranno sottoposte a istruttoria di ammissibilità e validazione e oggetto di successivo atto di validazione per il successivo finanziamento.

Requisiti per l’ammissibilità delle richieste di finanziamento

Azione A. Consolidamento dei nuovi posti attivati nell’anno educativo 2023/24

Possono presentare candidature e richieste di finanziamento i Comuni e/o le Unioni dei Comuni che nell’a.e. 2023/2024 abbiano presentato la propria candidatura per il finanziamento dell’ampliamento dei posti così come approvate con deliberazioni di Giunta regionale nn. 2120/2023 e 2268/2023. Per “consolidamento dei posti” si intende la continuità per i soli posti effettivamente attivati nell’a.e. 2023/2024 anche in esito alle relative procedure di verifica e rendicontazione.

Azione B. Attivazione di nuovi posti per l’anno educativo 2024/2025

Possono presentare candidature e richieste di finanziamento i Comuni e/o le Unioni dei Comuni che attestino, per l’anno educativo 2024/2025, la presenza di domande in lista di attesa per la frequenza ai servizi educativi per i bambini e bambine di età 0-3 o comunque di una domanda potenziale espressa e non evasa nel proprio territorio. Per “nuovi posti” si intendono posti aggiuntivi rispetto al numero di posti garantiti nell’ambito dell’offerta educativa pubblica (a gestione diretta o indiretta) dell’anno educativo precedente ovvero a.e. 2023/2024. Si precisa che possono essere richiesti posti aggiuntivi a valere sull’azione B. unicamente a condizione che sia stato richiesto, a valere sull’azione A. il consolidamento di tutti i posti effettivamente attivati nell’a.e. 2023/2024.

Determinazione del contributo ammissibile

Il contributo, per ciascun posto per le azioni A e B, è determinato in applicazione delle Unità di Costo Standard di cui al Regolamento delegato (UE) n. 1676/2023: Unità di costo standard: euro 5.346,00 “Educazione della prima infanzia” corrispondente a una durata standard del servizio pari a 10 mesi. Nel caso in cui, tenuto conto del mese di apertura, la durata sia inferiore a un anno formativo, l'importo ammissibile è determinato per ciascun posto aggiuntivo in funzione del numero di mesi di servizio reso disponibile.

Risorse

Euro 15.000.000 di cui al Pr Fse+ 2021-2027 – Priorità 3. Obiettivo specifico k)

Tempi ed esiti delle istruttorie

Gli esiti delle istruttorie delle richieste presentate saranno sottoposti all’approvazione della Giunta regionale di norma entro 60 giorni dai termini di presentazione.

Termine per l’avvio e la conclusione

L’investimento e le misure che si intende sostenere con la procedura hanno a riferimento l’anno educativo 2024/2025.

Con riferimento all’azione A, trattandosi di posti in continuità, gli stessi dovranno essere attivati, di norma, a partire dall’avvio dell’anno educativo con mantenimento fino alla conclusione dell’anno educativo.

Con riferimento alla azione B, i posti potranno essere attivati nell’intervallo tra il 02/09/2024 e il 31/03/2025 con mantenimento fino alla conclusione dell’anno educativo.

Trattamento dei dati

I dati dei beneficiari sono pubblicati in formato aperto ed elaborati ai fini della prevenzione del rischio di frodi e irregolarità.

Obblighi di pubblicazione

Si richiama l’impegno relativo al rispetto degli obblighi di pubblicazione di cui all’art. 1, commi 125 e 126 della legge 124 del 2017.


Responsabile del procedimento ai sensi della L.241/90ss.mm.ii. è la responsabile del Settore Educazione, istruzione, formazione, lavoro della Direzione generale Conoscenza, ricerca, lavoro, imprese.

Per informazioni progval@regione.emilia-romagna.it

Materia: Istruzione e formazione
Finanziato con fondi europei: FSE

Azioni sul documento

ultima modifica 2024-05-02T16:23:05+02:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina