Formazione a supporto della Strategia d’Area dell’Appennino Emiliano nell’ambito della Strategia nazionale aree interne (SNAI)

PO Fse 2014/2020, obiettivo tematico 8, priorità di investimento 8.5 – obiettivo tematico 10, priorità di investimento 10.1 - Delibera di Giunta Regionale n. 235 del 18/02/2019, Allegato 1 - Procedura presentazione just in time
Stato
Aperto
Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Destinatari
  • Altro
Ente
  • Regione Emilia-Romagna
Data di pubblicazione 20/02/2019
Scadenza termini partecipazione 12/12/2019 12:00

Presentazione candidatura

Con l'Invito si intende rendere disponibili azioni mirate di supporto agli interventi di sviluppo locale nell’Area dell’Appennino Emiliano per l’attuazione della Strategia “La montagna del latte: stili di vita salutari e comunità intraprendenti nell’Appennino Emiliano” approvata con Delibera di Giunta regionale n. 1108/2018. In particolare, tale strategia e le relative schede di intervento prevedono interventi formativi e di orientamento a valere sulle risorse di cui al Programma operativo Fse 2014/2020 finalizzati a:

  • innalzare e aggiornare le competenze delle persone occupate e delle imprese per un nuovo posizionamento della filiera lattiero-casearia e per la sua internazionalizzazione;
  • contrastare la dispersione scolastica e formativa e orientare, anche attraverso il sostegno a percorsi di alternanza scuola-lavoro, le scelte dei giovani verso profili professionali spendibili sul territorio al fine ridurre il disallineamento tra offerta e domanda nel mercato del lavoro locale.

Misure finanziabili

Azione 1 - Formazione continua e accompagnamento per lo sviluppo e internazionalizzazione della filiera agroalimentare

Azioni di formazione per imprenditori e personale occupato operante nella filiera agroalimentare e in servizi connessi allo sviluppo e promozione sui temi della Strategia di Area ai fini della loro promozione e internazionalizzazione, di cui alla scheda di intervento 13 della Strategia d’Area (di cui alla DGR n. 1108/2018).

Azione 2 Formazione continua e accompagnamento per nuove imprese/nuove unità produttive

Azioni di formazione per il personale occupato in nuove unità produttive del comparto agroalimentare, di cui alla scheda di intervento 14 della Strategia d’Area (di cui alla DGR n. 1108/2018).

Azione 3 Orientamento, counselling e supporto all’alternanza

Azioni di orientamento e counselling agli allievi del ciclo secondario di secondo grado a rischio di abbandono scolastico e azioni di sostegno all’alternanza scuola-lavoro di cui alla scheda di intervento 11 della Strategia d’Area (di cui alla DGR n. 1108/2018).

Destinatari

Per l’Azione 1, imprenditori e personale occupato in imprese operanti nella filiera agroalimentare e in servizi connessi allo sviluppo e promozione sui temi della Strategia di Area ai fini della loro promozione e internazionalizzazione aventi sede nell’area dell’Appennino Emiliano di cui all’allegato II della Delibera di Giunta regionale n. 473/2016.

Per l’Azione 2, personale di nuove imprese o di nuove unità produttive, del comparto agroalimentare, avviate nell’ambito dell’Area dell’Appennino Emiliano di cui all’allegato II della Delibera di Giunta regionale n. 473/2016.

Per l’Azione 3, studenti iscritti alle scuole secondarie di secondo grado - statali e paritarie - aventi sede nel territorio dell’Area dell’Appenino Emiliano di cui all’allegato II della Delibera di Giunta regionale n. 473/2016.

Soggetti ammessi alla presentazione delle operazioni

Per l’Azione 1 e 2, organismi accreditati ai sensi della normativa regionale vigente, per l’ambito Formazione continua e permanente.

Per l’Azione 3, organismi accreditati ai sensi della normativa regionale vigente, per l’ambito Formazione superiore.

Risorse

Euro 330.000, così articolate:

  • Euro 120.000 (Azione 1) di cui al Programma operativo regionale Fse 2014/2020 – OT 8 – priorità di investimento 8.5
  • Euro 90.000 (Azione 2) di cui al Programma operativo regionale Fse 2014/2020 – OT 8 – priorità di investimento 8.5
  • Euro 120.000 (Azione 3) di cui al Programma operativo regionale Fse 2014/2020 – OT 10 – priorità di investimento 10.1

Modalità e termini per la presentazione

Le operazioni dovranno essere compilate esclusivamente attraverso l’apposita procedura applicativa web disponibile all’indirizzo https://sifer.regione.emilia-romagna.it e dovranno essere inviate alla Pubblica Amministrazione per via telematica a far data dal 19/03/2019 fino ad esaurimento delle risorse disponibili e comunque entro e non oltre le ore 12.00 del 12/12/2019 pena la non ammissibilità.

La richiesta di finanziamento, completa degli allegati nella stessa richiamati, dovrà essere inviata via posta elettronica certificata all’indirizzo progval@postacert.regione.emilia-romagna.it firmata digitalmente dal legale rappresentante del soggetto richiedente entro e non oltre il giorno successivo all’invio telematico della candidatura. La domanda dovrà essere in regola con le norme sull'imposta di bollo. I soggetti esenti dovranno indicare nella domanda i riferimenti normativi che giustificano l'esenzione.

L’accordo di cui all’Azione 3, sottoscritto dalle parti, dovrà essere inviato tramite la procedura applicativa web, disponibile all’indirizzo https://sifer.regione.emilia-romagna.it.

Tempi ed esiti delle istruttorie

Gli esiti delle valutazioni delle operazioni presentate saranno sottoposti all’approvazione della Giunta regionale di norma entro 60 giorni dalla loro presentazione.

Termine per l’avvio delle operazioni

Le operazioni dovranno essere immediatamente cantierabili e pertanto dovranno essere avviate di norma entro 60 giorni dalla data di pubblicazione dell'atto di finanziamento sul sito web istituzionale nella sezione “Amministrazione Trasparente”. Eventuali richieste di proroga della data di avvio, adeguatamente motivate, potranno essere autorizzate dal Responsabile del Servizio Programmazione delle politiche dell'istruzione, della formazione, del lavoro e della conoscenza attraverso propria nota.

Aiuti di Stato

Tenendo presente la natura delle attività oggetto del presente Invito, le Operazioni candidate sulle Azioni 1 e 2, si configurano come Aiuti di Stato e devono quindi rispettare le normative comunitarie in materia. Pertanto, a seguito dell’istituzione del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato di cui all'art. 52 della L. n. 234/12 e s.m., la registrazione della concessione dell’aiuto, con atto del dirigente regionale competente, a favore di ogni singola impresa che partecipasse alle operazioni approvate, rappresenta condizione per l’avvio di ogni attività prevista, all’interno delle medesime operazioni, a favore di ciascuna impresa.

Trattamento dei dati

I dati dei beneficiari sono pubblicati in formato aperto ed elaborati ai fini della prevenzione del rischio di frodi e irregolarità.


Il Responsabile del procedimento è Francesca Bergamini, Responsabile del Servizio Programmazione delle politiche dell’istruzione, della formazione, del lavoro e della conoscenza della Direzione generale Economia della conoscenza, del lavoro e dell'impresa.

Per informazioni Progval@regione.emilia-romagna.it

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/02/20 14:15:00 GMT+2 ultima modifica 2019-04-23T12:46:22+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina