Tirocini

Soggetti certificatori

Tutti i tirocini si devono concludere con la formalizzazione e certificazione delle competenze acquisite dal tirocinante. Il servizio è erogato dai soggetti certificatori - enti di formazione, scuole, università - autorizzati dalla Regione.

Al termine di un tirocinio, per valutare in modo obiettivo se il tirocinante ha conseguito le capacità e conoscenze indicate nel suo progetto formativo, la Regione prevede l’erogazione del servizio di formalizzazione e certificazione delle competenze (SRFC), obbligatorio per tutti i percorsi avviati a partire dal 1° settembre 2014 (DGR n. 960/2014 e n. 1172/2014).

Per i tirocini di tipologia D, finalizzati all'inclusione sociale, il servizio di SRFC viene erogato solo se nel progetto formativo sono inserite competenze tecnico-professionali.

Elenco dei soggetti autorizzati

Sono autorizzati a erogare il servizio di SRFC in esito ai tirocini, compresi quelli avviati nell’ambito del programma Garanzia Giovani, tutti i soggetti che hanno risposto all’Invito della Regione (Allegato 4 alla DGR n. 985/2014) e la cui candidatura è stata approvata.
Ulteriori soggetti attuatori potranno presentare la propria candidatura nei tempi e con le modalità previste dall'Invito.

Il tirocinante, già all’atto della progettazione del tirocinio, individua tra i certificatori autorizzati il soggetto che effettuerà la formalizzazione e certificazione delle competenze al termine del suo percorso.

Erogazione del servizio

Il soggetto certificatore individuato deve sottoscrivere, prima dell'avvio del tirocinio, il progetto formativo redatto dal soggetto promotore tramite la piattaforma online attiva dal 16 marzo 2015 sul portale Lavoro per Te (le credenziali di accesso saranno fornite dalla Regione a tutti i certificatori autorizzati).

Il servizio di SRFC si avvia con la fase denominata “Accesso al Servizio” (cap. 2 della DGR 739/2012), che prevede  attività finalizzate a:

  • informare i tirocinanti sul significato e le modalità di erogazione del Servizio (fasi, ruoli coinvolti, attestati rilasciabili) e in particolare sulla formalizzazione delle competenze acquisite durante il tirocinio;

  • acquisire un’adesione esplicita del tirocinante a ricevere il servizio SRFC.

Le informazioni sono fornite dall’esperto di processi valutativi o dal responsabile della formalizzazione e certificazione o da altro personale del soggetto certificatore in presenza del tirocinante con le modalità ritenute più opportune (in forma scritta, orale, in incontri individuali o  gruppi omogenei). L’esperto di processi valutativi può fornire anche eventuale assistenza consulenziale individuale.

Al termine del tirocinio, il soggetto certificatore procede con l'erogazione del servizio di formalizzazione e certificazione e, se l'accertamento dimostra che il tirocinante ha acquisito le capacità e conoscenze di riferimento per il suo progetto formativo, gli viene rilasciata la “Scheda Capacità e Conoscenze”.

Nel caso in cui il soggetto promotore del tirocinio sia esso stesso ente formativo accreditato, può erogare il servizio secondo le procedure previste dalla DGR n. 739/2013.

Azioni sul documento
Pubblicato il 16/03/2015 — ultima modifica 15/11/2017
Avviso

La procedura per compilare e inviare alla Regione convenzione e progetto formativo per l’attivazione di un tirocinio si svolge online sul portale Lavoro per Te.

Piattaforma gestione tirocini

 
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it